Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Marche»Fermo»Luoghi di Culto di Fermo

Luoghi di Culto di Fermo

Share Button

Chiesa di San Francesco di Fermo

La chiesa, con annessa parrocchia di Santa Maria delle vergini, è situata in largo Mora; fu costruita sul lato orientale della città tra il 1240 ed il 1425 (completamento del campanile); la facciata fu modificata nel Settecento, mentre il portale è datato 1604; l’interno, di imponenti proporzioni e restituito al primitivo aspetto dai restauri del Novecento, è costituito da tre navate divise da sei grandi pilastri e dall’abside poligonale; nella cappella laterale, dedicata al SS. Sacramento, si trova la tomba di Ludovico Euffreducci del 1527, attribuita ad Andrea Sansovino; il complesso comprende il convento dei Frati Minori Conventuali.

Chiesa del Carmine di Fermo

La chiesa, con annesso convento, è stata fatta erigere all’inizio del secolo XIV in corso Cefalonia. Le venne attribuito il nome di “Santa Maria Novella della Carità“, fu poi dedicata alla Madonna del Carmine. Fu costruita in stile romanico-gotico, del quale rimane ben poco a causa dei radicali cambiamenti apportati nel corso degli anni: nel 1688 venne ampliata, e ammodernata definitivamente nel 1794 dall’architetto Pietro Augustoni.
La facciata, di stile romanico, è in laterizio e lesene in travertino. All’interno appare molto spaziosa: è divisa in tre navate divise da possenti colonne e da archi a tutto sesto. Read more

Duomo di Fermo

La facciata della cattedrale è in pietra d’Istria, scandita da sottili lesene, e presenta al centro un elegante portale con fasci di colonne scolpite, sormontato da un’ampia cuspide racchiudente la statua della Vergine: in asse è posto il grande rosone con dodici colonnine decorate con motivi tortili e a spina di pesce, desinenti in eleganti archi trilobati ravvivati da tessere musive policrome, opera dello scultore fermano Giacomo Palmieri (1348). Il lato sinistro è occupato dalla torre campanaria, il cui inserimento in corrispondenza della navata laterale ha forse determinato la caratteristica asimmetrica della facciata, il cui culmine non corrisponde alla posizione del portale e del rosone. Read more