Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Viaggi a tema - Viaggi in camper»Tour sul Lago Trasimeno
Lago di Trasimeno

Tour sul Lago Trasimeno

Il viaggio a tema in camper di oggi che vi propone Italyzone è il Tour sul Lago Trasimeno : il lago Trasimeno, o di Perugia, è con una superficie di 128 km² il più esteso lago dell’Italia peninsulare, quarto tra i laghi italiani subito dopo il lago di Como. La campagna circostante al lago Trasimeno si presenta come un anfiteatro collinare che incornicia la sua superficie; la costa occidentale si allunga in una fascia pianeggiante aperta verso la Val di Chiana. La parte nord-ovest del territorio del Trasimeno segna la zona di confine tra la provincia di Perugia di cui il lago è integralmente parte, con le limitrofe provincia di Siena e provincia di Arezzo.
L’origine del bacino lacustre è legata a fenomeni tettonici concomitanti alle fasi finali dell’orogenesi appenninica. Cinque milioni di anni fa il lago Trasimeno era semplicemente un golfo del Mar Tirreno, poi, con l’abbassamento del livello marino la zona è stata occupata da uno specchio d’acqua dolce che negli ultimi 500.000 anni ha fatto rilevare variazioni del livello dell’acqua molto elevate, con testimonianze di disseccamenti quasi integrali dello specchio lacustre e periodi di forte piovosità con un elevato apporto di sabbia all’interno del lago.
Il lago è interamente compreso nel Comprensorio del Trasimeno della provincia di Perugia ed è sprovvisto di un emissario naturale. L’emissario artificiale del Trasimeno fa confluire eventuali acque in eccesso nel fiume Tevere attraverso il torrente Caina. È alimentato principalmente dalle piogge e dai torrenti Rigo Maggiore, Tresa, Moiano e Maranzano, che confluiscono nell’immissario artificiale dell’Anguillara. Paganico e Pescia sono i due torrenti immissari naturali del Trasimeno.

Il nostro tour si estende intorno al lago, toccando i principali comuni che sono:

Magione

La prima tappa è Magione, un comune della provincia di Perugia situato su una collina della sponda orientale del lago Trasimeno e fa parte della Comunità Montana Monti del Trasimeno. Menzionata per la prima volta attorno al 1075 con il nome di Pian di Carpine, una pianura che si estende davanti alla collina dove sorge la città. Molto interessante la visita al Castello, ubicato sull importante nodo viario che nel medioevo costituiva un passaggio obbligato per i pellegrini diretti a Roma, in Terra Santa e a Santiago di Compostela, venne originariamente edificato come hospitium e mansio (da cui il nome Magione) per dare ospitalità ed assistenza ai viaggiatori diretti a quei luoghi santi.
La Torre dei Lombardi eretta a cavallo dei secoli XII e XIII dai Cavalieri Gerosolimitani sorge in posizione elevata sul paese con un panorama mozzafiato sulle campagne e sulle colline circostanti. Di pianta quadrangolare, alta circa 30 metri, è stata recentemente restaurata.
La Torre è aperta da aprile a settembre, è sede di mostre d arte contemporanea.
Un altra curiosità è il Museo della Pesca, situato nella frazione di S.Feliciano, raccoglie nelle sue sale il meglio di oltre due decenni di indagini intorno alla “cultura dell acqua”.

Passignano sul Trasimeno

Il promontorio sul quale sorge è situato sulla sponda Nord-Est a ridosso del Lago Trasimeno è uno dei centri turistici più importanti della provincia di Perugia. La Rocca fu edificata in età medievale mentre l abitato si sviluppò soprattutto in epoca moderna, fra il Cinquecento e il Seicento. Nel XVI secolo videro la luce sia la “Chiesa di San Rocco“, in stile rinascimentale, che il “santuario della Madonna dell Oliveto“, progettato, probabilmente, da Mariotto Radi.
La Rocca fu innalzata in epoca longobarda fra il V e VI sec. alla quale successivamente furono aggiunte delle mura quadrate. Eretta intorno al V, VI secolo, la Rocca, restò sempre il maggior punto di forza difensiva del paese e, recentemente, è stata acquistata dal Comune che la ha completamente restaurata per adibirla a Centro di Documentazione del territorio. Il castello aveva tre porte e numerose torri e torrioni, con le mura aperte sul lago: di ciò resta soltanto la parte settentrionale quando tutto il resto fu abbattuto ai primi dell 800 per ordine dello Stato Pontificio, onde avere materiale di recupero per rialzare la strada corriera spesso invasa dalle acque.
Inoltrandosi nel verde, in Località Quarantaia, su una delle più belle colline che contornano questa parte del lago, si incontrano i resti di una villa rustica romana. Le notevoli proporzioni, non ancora del tutto definite, fanno supporre che doveva avere anche una parte padronale. Fra i vari ambienti individuati e tuttora riconoscibili, risaltano una fornace per la cottura dei laterizi e due vasche comunicanti, usate probabilmente come cisterna, nelle quali la prima raccoglieva acqua sorgiva che veniva poi decantata nella seconda.Tour sul Lago Trasimeno
Nell ultima settimana di luglio il paese di Passignano sul Trasimeno accoglie ed organizza una delle manifestazioni popolari più interessanti del territorio: Il “Palio delle Barche“, evento storico che mira a rievocare l antica rivalità tra due nobili famiglie di Perugia, quella dei Baglioni e quella degli Oddi.

Area sosta Passignano sul Trasimeno:

Il punto sosta di Passignano sul Trasimeno si trova in riva al lago omonimo, in Via Europa.
Ubicato in un ampio piazzale pubblico, con piazzole segnalate e delimitate il parcheggio è illuminato da lampioni pubblici, regolamentato da parchimetro a moneta, servizi igienici, una colonnina della corrente elettrica con quattro prese ed un camper service. Il camper service e la fontanella dell’acqua potabile sono posti dietro la struttura in muratura dei servizi igienici, buona l’accessibilità, discreto l’utilizzo dell’impianto, il pozzetto è posato a pochi metri dal muretto di recinzione.  Punto sosta aperto tutto l’anno, non sono segnalati i limiti di permanenza, i cani sono ammessi.


Tuoro sul Trasimeno

Tuoro sul Trasimeno si affaccia sulla parte settentrionale del Lago Trasimeno, dove è presente una spiaggia, il Lido di Tuoro.  Lì si trova un imbarco per i traghetti diretti all’ Isola Maggiore e all’ Isola Polvese. Nei pressi della spiaggia si trova su di un prato il “Campo del Sole“, un museo all’ aperto costituito da 27 sculture in pietra serena, opere di artisti contemporanei.
L Isola Maggiore si eleva dalle acque del lago Trasimeno in prossimità della sponda settentrionale a poche centinaia di metri dalla costa. Frazione del Comune di Tuoro è raggiungibile con i traghetti della navigazione del lago Trasimeno, con partenze da Punta Navaccia, Lido di Tuoor, da Passignano s.T., e Castiglione del Lago. La visita permette di vedere al contempo un magnifica paesaggio naturale ed un inaspettato patrimonio storico-artistico che rimanda ad un lontano passato in cui la popolazione isolana che arrivò a contare nel XVI anche 600 unità contro le 30 attuali, si distinse per la florida attività economica legata alla pesca oltre che per un particolare fervore religioso.
La storia racconta che nel suo territorio comunale si combatté la celebre Battaglia del Lago Trasimeno fra i Romani e i Cartaginesi capitanati da Annibale.

Area sosta Tuoro

Per raggiungere l’area sosta di Tuoro, da Firenze o da Roma si esce dalla A1 al casello di Valdichiana, si prende il raccordo autostradale per Perugia e dopo 25 Km si esce a Tuoro.  L’area di sosta sul Trasimeno si trova nella località il Borghetto ed è praticamente a pochi metri in riva al lago in un bellissimo contesto lacustre nel verde. Adiacente alla piccola area di sosta c’è un bar con servizi igienici, un piccolo molo per l’alaggio delle barche ed un bel parco giochi attrezzato per i bambini, oltre al prato verde per le tintarelle estive. L’area di sosta è piccola, può solamente ospitare 4 camper, è in piano e su fondo in asfalto ed è illuminata da lampioni pubblici, ha una colonnina della corrente elettrica ed un camper service. Lo stallo del camper service è a pozzetto, molto semplice, ha un ottima accessibilità e fruibilità, la fontanella dell’acqua potabile è nascosta dalla vegetazione. L’area sosta è parzialmente ombreggiata, gratuita ed è aperta tutto l’anno, 48 ore è limitie di permanenza, i cani sono ammessi.


Castiglione del Lago

Castiglione del Lago sorge su un promontorio sul lato ovest del lago Trasimeno. Il comune si estende nella parte occidentale dell Umbria, confinando con la provincia di Siena e quella di Arezzo. Il suo territorio comprende gran parte del lago Trasimeno e l’ isola Polvese. Castiglione del Lago sorge su di un sperone calcareo che in origine era la quarta isola del lago ma, in seguito all’ abbassamento del livello delle acque e al crearsi di una pianura di tipo alluvionale, assunse infine l’ attuale configurazione.
Questa fertile zona pianeggiante, corrispondente all’ antico invaso lacustre, è delimitata ad ovest da una serie di rilievi collinari che segnano il confine fisico con la Toscana. Castiglione del Lago si trova lungo quella che un tempo era un importante via di comunicazione, stretta tra Orvieto al sud, Chiusi ad ovest ed Arezzo al nord. Già presente in epoca etrusca e romana, il castello, posto in posizione dominante sul promontorio che si insinua nelle acque del lago, venne completamente ristrutturato da Federico II di Svevia, arrivando fino ai giorni nostri sostanzialmente invariato. Il percorso monumentale si snoda all interno della fortezza, facendone ammirare la caratteristica pianta pentagonale irregolare mentre si passeggia tra i merli difensivi e si sale sulle quattro torri difensive posti sugli angoli della struttura.

Panicale

Panicale sorge su una collina situata tra la vallata del lago Trasimeno e la valle del fiume Nestòre. Il comune è stato insignito della Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano. Si ipotizza che l origine di Panicale sia antichissima anche se non ci sono fonti certe che lo testimoniano. Nel Medioevo la storia del castello di Panicale è strettamente legata a quella di Perugia, sia economicamente che militarmente. Infatti Panicale è sia un importante centro per il rifornimento di cibo (pane e carne), sia un avamposto di Perugia verso ovest.  Durante il Rinascimento Panicale vive un periodo di sviluppo economico, espansione territoriale e di generale benessere, che consente la realizzazione di diverse opere d arte da parte di artisti celebri come Il Perugino.
Interessante la visita a Panicale per le innumerevoli monumenti e luoghi d interesse, tra Palazzi, chiese e santuari medioevali, musei e pinacoteche.

Area sosta Panicale:

L’ ‘area si trova in ottima posizione panoramica, vicina al centro sportivo del paese e ad appena 350 metri dal centro storico. L’area sosta è in pendenza ma non le otto piazzole per camper in piano, il fondo è in autobloccanti sempre per le piazzole, in erba per il resto dell’area, scarsamente ombreggiata l’area dispone di illuminazione notturna e centralmente i servizi per i pagamenti a moneta con affisse tariffe e procedure da eseguire. L’area camper di Panicale è servita da una fontanella dell’acqua potabile (erogazione acqua: Litri 180 per € 0.50), allacci per la corrente elettrica (1 ora a 1 Kw – € 0,50) camper service e scarico w.c. Il camper service per lo scarico delle acque grigie è a griglia carrabile, invece una botola a saracinesca è utile per lo scarico delle cassette wc. La sosta e i servizi sono a pagamento.
Tariffe: La Prima ora di sosta € 1,00 – 6 ore € 4,00 – 12 ore € 6,00 – € 8,00 24 ore.

Leave your comment

Your Name: (required)

E-Mail: (required)

Website: (not required)

Authorization code from image: (required)


Message: (required)

Send comment