Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Veneto»Venezia»Litorale del Cavallino

Litorale del Cavallino

Litorale del Cavallino

.
Gite in barca e biciclettate lungo itinerari cicloturistici accuratamente tracciati ed attrezzati, sono solo alcune delle piacevolissime occasioni che il Litorale del Cavallino offre al turista per scoprire l’infinita ricchezza naturale che lo contraddistingue e lo rende unico, insieme alla varietà di scenari ambientali che si succedono, uno dopo l’altro, sempre diversi.
A cominciare dai caratteristici bacini salmastri, generati dall’interclusione di aree marine, che vengono a formare le suggestive valli da pesca dove trova ideale habitat naturale una grande varietà di uccelli acquatici che accompagnano danzanti e cinguettanti ogni passaggio di barca.
Chi pratica il birdwatching e studia i comportamenti di questi affascinanti animali, avrà così la straordinaria opportunità di assistere a spettacoli di rara beilezza: il planare regale dei gabbiani sulla superficie dell’acqua, il volo lento e aggraziato di grandi aironi, l’eleganza di un ‘cavaliere d’ltalia’ dalle zampe color rosa straordinariamente lunghe, il bianco candido delle garzette sempre pronte alia cattura di un pesciolino.

D’improvviso sorgono dall’acqua, in mezzo alla laguna, tra gli isolotti melmosi emergenti dai fondali, strutture palafitticole in legno, a catturare l’attenzione di quanti, sopra il barcone, transitano lenti su di una superficie liscia come l’olio. Si tratta certamente dei caratteristici “casoni di valle” e delle cosiddette “peocere”, nelle quali, come il nome stesso suggerisce, si coltivano con estrema cura e dedizione i gustossisimi “peoci”, vale a dire quei molluschi marini dalla caratteristica conchiglia nera, chiamati cozze, che finiscono sulle tavole dei numerosi ristoranti e trattorie della zona specializzati nel cucinare il pesce secondo le antiche ricette della tradizione gastronomica veneta. E poi, a monte del mare, delle lagune, degli arginelli, delle barene e delle pinete, un altro scenario: l’immensa distesa della campagna veneta. Un altro mare, si potrebbe quasi dire, dove l’azzurro sfuma nel verde brillante di una rigogliosa natura, dove le onde del mare lasciano il posto ad una distesa di orti straordinariamente scenografica. Accuratamente coltivati secondo tecniche e procedimenti assolutamente naturali, senza l’aggiunta di alcun addittivo chimico, tali ordinati appezzamenti producono ortaggi di ogni genere e tipo, offrendo così al consumatore solo prodotti genuini.

Fonte: Regione del Veneto, Assessorato al Turismo.

Share Button