Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Umbria»Terni»Amelia

Amelia

Amelia

.
Amelia, anticamente nota con il nome di Ameria, creata da Ameroe, è una città di origini antichissime: fu certamente tra i primi centri italici. Catone, citato da Plinio, afferma che la città fu restaurata 964 anni prima della guerra dei romani contro Perseo, re di Macedonia, e quindi nel 1134 a.C. Testimonianza di tale vetustà sono le monumentali mura poligonali (V-IV secolo a.C.), che cingono gran parte dell’abitato, unitamente a quelle romane e medievali, per circa 2 km.Amelia

Città di confine, prima umbra poi romana, Amelia vanta numerose testimonianze del suo passato: oltre alla cinta muraria, che costituisce il monumento più importante, citiamo l’interessante centro storico, che si estende per circa 25 ettari, con le sue stratificazioni, i numerosi palazzi rinascimentali, le chiese, resti di mosaici e terme e la statua del “Germanico”. La statua del Germanico, scomposta in numerosi frammenti, fu scoperta nel 1963 poco fuori la cinta muraria di Amelia in uno spazio che potrebbe essere identificato con l’antico campus, ovvero il luogo utilizzato dagli atleti per i giochi e le gare ginniche. Per il restauro è stata progettata una struttura portante di supporto a base per i frammenti bronzei. La statua di Amelia fu fatta costruire in onore e in memoria del Principe Germanico. Nerone Claudio Druso (Germanico) nato nel 15 a.c. fu adottato da Tiberio per volontà di Augusto per la successione dinastica alla guida dell’Impero. Ma il destino del germanico fu diverso: dopo una serie di brillanti vittorie militari l’annuncio della sua tragica morte in battaglia, gettò nello sconforto tutto l’Impero. Manifestazioni di grandi onori vengono tributate a Germanico e il bronzo di Amelia ne è una conferma. La statua si trova al Museo Archeologico di Amelia.

Quantità e qualità di reperti storici di origine Romana trovati ad Amelia sono seconde, in Umbria, solamente al sito archeologico di Carsulae. Il legame con Roma è proseguito durante il Medio Evo; sono stati trovati degli scritti, risalenti alla metà del XIV secolo, recanti notizia del fatto che ad Amelia era stato inviato un podestà da Roma. Tale circostanza viene rievocata ogni anno nell’ambito delle manifestazioni storiche del “Palio dei Colombi”.

Per chi volesse soggiornare ad Amelia vi consigliamo di andare su Booking.com

I nostri Video su Amelia


Share Button