Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Umbria

Umbria

Assisi

Corciano

Perugia

Torgiano

Sorgenti del Clitunno

Città di Castello

Panorama

Gubbio

Assisi

  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

#3399CCfadetrue

L’Umbria dei grandi prati verdi e dei tetti rossi, cuore d’ Italia, lontana dal mare. Infatti, puo’ contare solo su fiumiciattoli come il Tevere ai suoi primi passi e lo splendido e tranquillo lago Trasimeno e di Corbara.

Pianure tiepide, boschi scuri, città asseragliate come castelli, questa è l’Umbria. Perugia: la città si apre in modo accogliente dopo la prima cinta costituita da palazzi moderni e sgarbati, sta là in alto quasi sembra toccare il cielo. La fontana della Piazza è una delle più belle del mondo, forse il primo capolavoro assoluto di Giovanni Pisano, si trova proprio sotto il duomo e condiziona tutta la piazza che la ospita.

A Perugia troviamo due porte Porta Etrusca e Porta San Pietro, quest’ultima sembra disegnata…. Intorno la campagna umbra, che sicuramente ricorda quella toscana, ma in fondo è diversa, nelle pianure per esempio e all’orizzonte si scrutano fila di monti.

Orvieto: dove l’arte senese posò la sua mano in quello che forse si puo’ definire il Duomo più bello d’Italia, lo guardi senza fine e ti resta dentro. Sui pilastri esterni la storia della genesi scolpita nel 1300. Todi: la città del famoso Jacopone, vero vate dell’Umbria. Bella la piazza principale con facciate antiche e la sua chiesa San Fortunato, devi per forza salire quella scalinata…

Montefalco che ha l’epiteto di “ringhiera umbra” per la sua posizione…. E ancora Spoleto conosciuta in tutto il mondo, con la Chiesa di San Pietro, lo straordinario ponte, città civile dove tutti o quasi vanno ancora a piedi.

Ed eccoci ad Assisi, luogo privilegiato della terra, dove si respira un’aria più leggera, sembra una poesia … difficile parlare di Assisi dopo Dante e dopo Giotto …

La Basilica inferiore di Assisi decorata da Cimabue, Giotto…. Il più grande monumento del 1300, una delle vette dello spirito umano. La prima pietra della Chiesa Inferiore la posò Papa Gregorio IX il giorno succesivo alla canonizzazione di San Francesco in data 17 luglio 1228.

San Francesco D’Assisi: tutto amore per il prossimo e carità cristiana portò, grazie anche ai suoi seguaci, lo spirito francescano in tutto il mondo, ma bisogna sempre ricordare dove affondano le sue origini…. dall’ Eremo delle Carceri dove si ritirarono S. Francesco ed i suoi per le loro preghiere e meditazioni. Nel 1400 S. Bernardino da Siena vi fece costruire un piccolo convento e la chiesa di S. Maria delle Carceri che amplia e ingloba la primitiva cappella. Accanto si trova la Grotta di S. Francesco. Merita anche una suggestiva passeggiata nel bosco di lecci lungo le grotte degli eremiti.

Ricordiamo poi Terni, la città industrializzata dell’acciaio ma anche la città degli innamorati, di San Valentino e di quella meraviglia a metà tra prodigio della natura e opera grandiosa dell’uomo che è la Cascata delle Marmore.

Ed infine, ma sicuramente non ultima di importanza: Gubbio, con il palazzo dei Priori, arcigno e gentile, Gubbio a m. 522 s.l.m. ai piedi di tre monti: Foce, Ingino e D’Ansciano. Arroccata alle falde dell’Ingino, protetta da solide mura medioevali che la circondano per tre chilometri circa questa perla dell’Umbria è una di quelle rare città che hanno conservato il fascino dei tempi lontani. Sviluppatasi nell’età delle libertà comunali, nella quale raggiunse il massimo splendore.

Ritornando all’inizio della nostra descrizione di questa meravigliosa regione, ecco i due laghi che vi risiedono, entrambi splendidi e fantastiche mete turistiche:

Lago Trasimeno
Lago Trasimeno Read more
Lago di Corbara
Lago di Corbara Read more
Share Button