Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Trentino Alto Adige»Trento»San Martino di Castrozza e dintorni

San Martino di Castrozza e dintorni

San Martino di Castrozza

E’ questa la parte più orientale del Trentino dove le Dolomiti raggiungono le altezze maggiori e le forme più spettacolari. Piccola capitale alpina, S. Martino di Castrozza è una vivace stazione turistica, poco più a nord dell’ampia vallata del Primiero. L’attigua regione del Vanoi si caratterizza da tempo come il cuore verde del Trentino.

In inverno vi troverete in una stazione effervescente, tutta da vivere fra discesa, snowboard e divertimenti. Si chiama “Carosello delle Malghe” il circuito sciistico di San Martino di Castrozza e si sviluppa all’interno del Parco naturale Paneveggio – Pale di San Martino. Le malghe, le piste (circa 40 km) possono diventare, di volta in volta, balcone sulle bellissime Pale di San Martino, oppure luogo dove scoprire i sapori più autentici della cucina del Primiero, il cui simbolo è un formaggio, la toséla, da gustare alla piastra preferibilmente insieme ad una fumante fetta di polenta. Sciare e gustare prodotti, attività che qui si dilatano oltre lo spazio del giorno, fin nel cuore della notte di San Martino.

È una San Martino effervescente quella che dal tardo pomeriggio e fino a sera celebra il rito del dopo sci, con i suoi locali, alberghi, i negozi, gli intrattenimenti.

Ai piedi del famoso Cimòn della Pala, il “Cervino delle Dolomiti”, per l’inconfondibile profilo, il Passo Rolle è il terzo polo della skiarea di San Martino e dove un favorevole microclima, favorisce un innevamento solitamente in anticipo (a partire dalla metà di novembre) rispetto alla maggior parte delle stazioni trentine e che si prolunga nel corso della primavera.

Passo Rolle è situato a soli 9 chilometri da San Martino di Castrozza, raggiungibile gratuitamente tramite skibus in 20 minuti. La zona dispone di un comprensorio sciistico composto da 5 impianti di risalita e 15 chilometri di piste. I tracciati più tecnici si trovano sul versante nord della Cavallazza, mentre nella zona della Baita Segantini, ai piedi del Cimon della Pala, si trovano altre discese di difficoltà medio-facile.

Le estati sono ricche di eventi, di proposte per il tempo libero nonché di strutture ed occasioni per attività sportive e ricreative, per gli adulti quanto per i bambini.

San Martino di Castrozza è la meta ideale per amanti dell’alpinismo e delle escursioni di alta quota, ma anche per chi cerca una località montana dal fascino raffinato. L’offerta ricettiva è ampia e di ottimo livello. Grande spazio al turismo attivo con possibilità di praticare trekking, mountain bike, arrampicata e freeeclimbing.

Una delle maggiori ricchezze naturali della Valle di Primiero è sicuramente costituita dall’abbondanza d’acqua nelle sue molteplici forme: torrenti, ruscelli, laghi di fondovalle e laghetti di montagna sono protagonisti nel territorio. Quattro i torrenti principali: il Cismon, il torrente Canali, il torrente Noana ed il Vanoi. La magia dell’acqua in Primiero si esprime al meglio anche nei laghi di montagna che come lucenti specchi donano al paesaggio ulteriore fascino. Dalla quota dell’Altipiano delle Pale di San Martino dov’ è possibile ammirare il blu cobalto del misterioso lago di Manna, si passa nei pressi del Passo Rolle agli splendidi laghetti di Colbricón che riflettono le porfiriche ed omonime cime del Lagorai.

A poca distanza da San Martino di Castrozza (14 km), Fiera di Primiero vanta un’offerta ricettiva varia e di qualità.  Situato a 745 metri sopra il livello del mare, questo piccolo borgo conta circa 500 abitanti e risulta essere il comune più piccolo d’Italia. Le sue origini risalgono intorno all’anno 1.400, quando il Primiero, feudo della famiglia Welsperg e parte dell’Impero Austriaco, conobbe uno straordinario sviluppo economico anche grazie alle numerose miniere di rame, argento e ferro.

Tra gli edifici storici ricordiamo la Chiesa della Madonna dell’Assunta, antica chiesa gotica che ospita il grande trittico per lungo tempo conservato nel Museo del Buonconsiglio a Trento, la Chiesetta di San Martino, la Chiesa della Madonna dell’Aiuto e Il Palazzo delle Miniere.

Fiera di Primiero

Share Button