Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Trentino Alto Adige»Bolzano

Bolzano

Bolzano, Piazza Walter

Bolzano, capoluogo dell’Alto Adige, è una città di circa 100.000 abitanti circondata dal verde delle sue montagne. Siamo all’estremo nord d’Italia, ma il mite sud non ci ha abbandonato, mostrandosi ancora in tutta la sua floridezza con palme, cipressi, araucarie, oleandri, cedri in curioso contrasto con le rosse colonne di porfido rosso, che cingono la periferia: su queste rocce e fra questa splendida vegetazione si snodano le famose e spettacolari passeggiate di Bolzano (Guncina e Sant’Osvaldo), dove è sempre primavera.

Bolzano è un esempio vivo e ormai affermato di “globalizzazione” in senso positivo. L’italiano e il tedesco convivono qui ormai da tempo, mentre si è fatta strada anche l’inglese.
Il primo vero centro abitato nasce circa 900 anni fa, come centro di scambi commerciali lungo l’odierna Via Portici, prevalentemente in stile gotico, giunta fino a noi pressoché integra.
La città è cresciuta attraversando i vari stili, dal barocco al rococò, fino allo Jugendstil, neo-gotico e neo romanico. Negli anni ’30, durante il fascismo, nell’ambito della politica di “italianizzazione” crebbe la città nuova: nacquero i nuovi quartieri di architettura razionalista imperniati attorno al Monumento della Vittoria.

Via dei Portici di Bolzano

Bolzano si trova a 265 metri sul livello del mare lungo l ‘asse del Brennero, nel cuore della regione Dolomitica dell’ Alto Adige. La città è facilmente raggiungibile con ogni mezzo. Tutte le strade verso le strepitose bellezze naturali dell’Alto Adige partono da Bolzano.

Bolzano è letteralmente affondata nel verde: circa 300 ettari di vigneti la circondano e si insinuano fra le case. L’uva arriva a ben 27 cantine che producono vini DOC pluridecorati.

Tra i principali musei della città si può qui citare il Museo Archeologico dell’Alto Adige che si articola in senso cronologico e documenta l’intera storia dell’Alto Adige dal Paleolitico e Mesolitico (15.000 a.C.) fino all’epoca carolingia (verso l’800 d.C.). L’Uomo venuto dal ghiaccio, con gli oggetti che lo accompagnano, inserito nel contesto storico, costituisce il complesso espositivo centrale. Modelli, ricostruzioni, immagini stereoscopiche, video e stazioni multimediali interattive permettono di dare uno sguardo al più remoto passato del versante meridionale della catena alpina, con ricchezza di informazioni e al tempo stesso in modo gradevole.

Se desiderate visitare Bolzano nella sua atmosfera più tipica forse il momento migliore è prima o durante le feste natalizie quando si ripete il Mercatino di Natale che regala un tuffo nella magica atmosfera della tradizione dell’Avvento alpino. Per l’appuntamento più atteso dell’anno, Bolzano si veste dei suoni e dei colori del Natale. Centinaia di luci illuminano le vie del centro e in sottofondo si odono i canti tradizionali e le melodie d’Avvento. Piazza Walther si anima con gli ottanta espositori del Christkindlmarkt, che propongono i prodotti tipici della regione: fantasiose decorazioni per l’albero, oggetti artigianali in legno, vetro e ceramica, pantofole in feltro, stoffe tradizionali, pasticceria natalizia e gustose specialità gastronomiche come le deliziose frittelle di mele e il tradizionale dolce del Natale bolzanino, lo Zelten.

Se desiderate soggiornare a Bolzano, vi suggeriamo di partire con la ricerca delle Strutture tramite questa Lista di Hotel.

Share Button