Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Toscana»Pisa»Vicopisano

Vicopisano

Vicopisano

Vicopisano sorge su un colle posto alle falde orientali del Monte Pisano, presso l’antica confluenza di importanti corsi d’acqua: a settentrione la Serezza, ramo orientale del Serchio, a levante l’Arno e a meridione il Rio che scendeva dal Monte Pisano.
Il castello ebbe origine certamente nei decenni successivi all’anno 900 per sfruttare al meglio la posizione di dominio assoluto sulla valle dell’Arno, da San Miniato al mare, che il luogo permetteva.
Vicopisano, sorgendo al confine tra i territori di Pisa e Lucca, ha sempre vissuto il ruolo di postazione di frontiera, motivando nel corso dei secoli, l’esigenza di sempre maggiori fortificazioni.
Le soluzioni urbanistiche ed architettoniche portarono allo sviluppo, intorno al castello, di un consistente abitato ricco di torri con un uso prevalente della pietra sia nell’edilizia pubblica che in quella privata.
Alla fine del XIII secolo il declino di Pisa e la pressione per mare di Genova e per terra di Firenze e Lucca comportarono ulteriori fortificazioni di Vicopisano e la costruzione di una Rocca (1330), posta dove attualmente si trova il Municipio.
Nel 1406 Vico cadde per la prima volta :ino in mano di Firenze che sfruttò a proprio vantaggio la buona posizione del un borgo; Vico fu maggiormente fortificato seguendo il progetto di Filippo Brunelleschi che lasciò un’impronta indelebile costruendo la Rocca Nuova (1434-1440).
Sotto il dominio fiorentino Vicopisano divenne sede del Vicariato del Valdarno Inferiore.
La mutata situazione politica, ma soprattutto la deviazione del corso dell’Arno portata a compimento attorno al 1560 con l’intento di migliorare la situazione della zona, modificò radicalmente l’ambiente, determinando la trasformazione dell’antica fortezza in centro agricolo.

Fonte: Apt Pisa

Share Button