Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Toscana»Grosseto»Pitigliano

Pitigliano

Il paese di Pitigliano è  noto a livello internazionale perchè  sorge su un promontorio di roccia tiufacea che si affaccia sulle valli dei due torrenti Lente e Prochio, nel cuore dell’Area del Tufo, tra colline e panorami naturalistici che abbracciano la Maremma ed i territori della Tuscia.

La bellezza del paese è  accresciuta notevolmente anche dal suo centro storico, un vero e proprio scrigno di arte, storia e cultura, dove potersi immergere nel passato e vivere un viaggio a ritroso nella storia, tra antichi avvenimenti, leggende e racconti che rendono ancora più interessante questo borgo toscano.

La storia del paese di Pitigliano ha inizio in epoca romana quando, secondo la leggenda, due giovani romani, Petilio e Celiano, fondendo i loro nomi, crearono una nuova città , formata dai contadini e dalla gente che fino a quel momento aveva vissuto nelle campagne; testimonianze rinvenute sul territorio ci raccontano come in realtà l’area sulla quale oggi sorge il paese, fu abitata anche dagli etruschi, che qui hanno lasciato le loro Necropoli e le Vie Cave.

Proseguendo il racconto del passato di Pitigliano, sappiamo che nel Medioevo fu un dominio della famiglia degli Aldobrandeschi, per passare poi sotto il controllo dei Conti Orsini, della città di Orvieto, della Repubblica di Siena e del Granducato di Toscana, prima naturalmente di entrare a far parte del Regno d’Italia.

Tra le vie del centro storico di Pitigliano si potrà avere la fortuna di ammirare edifici e palazzi antichi di interesse storico ed artistico, parliamo naturalmente del Palazzo Orsini, nella piazza principale del paese, che fu la residenza dell’omonima famiglia di Conti che governava su Pitigliano, il Monumento alla Progenie Ursinea, un masso di travertino sormontato dalla statua di un orso araldico, dedicato alla famiglia Orsini, il Parco Orsini, appena fuori dal paese ed il Palazzo Comunale, risalente al Rinascimento.

Tra gli edifici religiosi vogliamo invece citare il Duomo dei Santi Pietro e Paolo, di origine medievale e completamente restaurato per volere della famiglia Orsini, la Chiesa di San Rocco, la costruzione più  antica dell’abitato, la Chiesa di San Francesco, edificata al di fuori del centro abitato ed il Santuario della Madonna delle Grazie, fuori dal paese.

Share Button