Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Toscana»Grosseto»L'Argentario e le Isole

L'Argentario e le Isole

Argentario

.
L'Argentario e le IsoleTra i promontori della costa toscana, l’Argentario è il più alto e il più vario. Questa antica isola calcarea che culmina nei 635 metri del Telegrafo è oggi saldata alla costa dai “tomboli” sabbiosi della Giannella e della Feniglia. Compresa tra l’Argentario e le isole e la terraferma, la Laguna di Orbetello è una delle aree umide più importanti d’Italia. Protetta da una Riserva Regionale (950 ettari) e da un’Oasi WWF (200 ettari), è affiancata da boschetti e canneti e ospita 250 specie di uccelli tra cui spiccano il cavaliere d’Italia, il fenicottero, la spatola, il gruccione e l’aquila anatraia minore. Altrettanto interessante dal punto di vista faunistico è l’Oasi WWF di Burano (410 ettari), sulla costa di Capalbio. La Duna Feniglia, rivestita da una pineta impiantata dal 1911, è protetta da una Riserva Naturale dello Stato di 474 ettari e ospita daini, scoiattoli, istrici e varie specie di rapaci.

Di grande interesse i centri storici di Orbetello, Porto Santo Stefano, Porto Ercole e le aree archeologiche di Ansedonia. A ovest dell’Argentario, sono le Isole di Giannutri e del Giglio in parte comprese nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. A Giannutri non esistono sentieri segnati, mentre il Giglio, che culmina nei 498 metri del Poggio della Pagana offre itinerari di grande interesse. Sulle scogliere è possibile avvistare uccelli marini come il gabbiano reale, il marangone dal ciuffo, il cormorano e la berta minore. Da vedere la villa romana di Giglio Porto, il borgo e la Rocca di Giglio Castello e la torre di Campese.

Per chi volesse soggiornare a l’Argentario e le Isole vi consigliamo di andare su Booking.com

Share Button