Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Sicilia»Palermo

Palermo

Palermo

Palermo: oggi la “capitale” della Sicilia, così come vollero gli arabi prima e i normanni poi.
Città tanto bella quanto decadente. Troviamo esempi meravigliosi di diversi stili architettonici, come quello greco-romano, normanno, arabo, islamico, intercalati da innumerevoli elementi barocchi. Gli esempi sono: San Giovanni degli Eremiti; la Cattedrale di Palermo, costruita verso la fine del XII secolo per volere dell’arcivescovo Gualtiero Offamilio; la Fortezza degli Emiri che fu prima palazzo dei Normanni e poi dei Borboni Un tempo era una città molto più verde di oggi, purtroppo colate di cemento hanno sepellito i giardini di un tempo….

Oltre alla Cattedrale di Palermo, tra i monumenti risalenti al periodo normanno nei pressi del Palazzo dei Normanni, che è diventato oggi la sede del Parlamento Siciliano, va ricordata poi la Chiesa della Martorana, dalla ricchissima decorazione a mosaico; del più puto stile bizantino invece , situata in Piazza Bellini, la Chiesa di S. Giovanni dei Lebbrosi e il Ponte dell’Ammiraglio. Costruita tra il 1130 e il 1170, la Chiesa della Magione, conosciuta anche come Chiesa della SS. Trinità, presenta una pianta a forma basilicale a tre navate sorrette da colonne, mentre internamente la costruzione si presenta molto squadrata e movimentata da una serie di archi ogivali tipici dell’architettura normanna, che girano tutt’intorno la chiesa. Anche di questo periodo è la Chiesa dello Spirito Santo (oggi all’interno del cimitero di Sant’Orsola), dove motivi ornamentali in stile normanno s’inseriscono in una sobria architettura articolata da archetti ogivali e portali d’ingresso.

Situata vicino alla chiesa dell’Ammiraglio, è la Chiesa di San Cataldo, una costruzione normanna del 1160, dalla caratteristica facciata tripartita sormontata da grosse cupole realizzate su tamburo, che meglio conserva il suo aspetto originario. All’interno è notevolmente interessante il pavimento musivo.

Risalgono anche al periodo normanno diversi palazzi: La Zisa, La Cuba, il Castello di Maredolce.

Sull’altro lato della piazza del Duomo è il Palazzo Arcivescovile dove si trova il Museo Diocesano, che raccoglie opere d’arte di notevole interesse, provenienti dalle chiese soppresse o distrutte durante l’ultima guerra.

Palermo possiede anche uno dei teatri più belli ed importanti d’Italia: il Teatro Massimo, costruito nell’ottocento.

Molto conosciuta nei pressi di Palermo è Mondello, una nota località balneare, originariamente villaggio di pescatori, sviluppatosi intorno ad una antica tonnara. In seguito alla bonifica del territorio circostante, tra il 1892 e il 1910, viene costruita una città giardino con numerose ville in stile liberty e il Kursaal a mare. Da Mondello si accede all’Area marina protetta “Capo Gallo – Isola delle Femmine”.
A Palermo si trovano anche svariati hotel, l’unico incoveniente è che sono situati tutti nel centro città, quindi per chi volesse alloggiare al di fuori del centro cittadino, dovrà cercare nei paesi in periferia.

Share Button