Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Sardegna

Sardegna

Sassari

Porto Cervo

Porto Torres

Cagliari

Nuoro

Monte Gennargentu

Spiaggia

Oristano

  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

#3399CCfadetrue

La Sardegna è la seconda isola più estesa del Mar Mediterraneo. La posizione strategica al centro del mar Mediterraneo ha favorito sin dall’antichità l’interesse delle varie potenze coloniali, agevolando i rapporti commerciali e culturali ma anche un succedersi di varie dominazioni straniere. In epoca moderna molti viaggiatori e scrittori hanno esaltato la bellezza della Sardegna, immersa in un ambiente in gran parte incontaminato, che ospita un paesaggio botanico e faunistico con specie uniche, nel quale si trovano poi i resti della civiltà nuragica.

Cagliari è il capoluogo della Sardegna e il principale porto per i traghetti, attualmente ha sviluppato strutture per la sistemazione e la ristorazione per servire le necessità dei turisti. affacciata sul Golfo degli Angeli, è un’antica città fondata dai fenici. Considerata il centro della vita politica, economica, turistica e culturale della Sardegna, sorge su sette colli, Castello, Colle San Michele, Colle di Bonaria, Monte Urpinu, Monte Claro, Tuvu Mannu e Tuvixeddu.
 La città, circondata da imponenti torri e bastioni, ospita la più grande e importante necropoli punica del Mediterraneo, Tuvixeddu i cui reperti archeologici sono custoditi nel Museo Archeologico di Cagliari e al British Museum di Londra. Di interesse naturalistico è l’Orto Botanico, polmone verde nel cuore di Cagliari, che raccoglie numerose specie di piante tropicali e mediterranee.

Olbia è il porto settentrionale per il traghetto, ed è un buon luogo per esplorare la linea costiera settentrionale dell’isola. Chiamata dai greci città felice, è affacciata sul golfo che racchiude le bellissime Isole di Tavolara e Molara. Conosciuta in tutto il mondo per l’aeroporto che fa da accesso alla Costa Smeralda, crocevia internazionale per numerosi visitatori, la città, ha una forte realtà industriale e commerciale, con poli turistici molto importanti per la Sardegna, come Porto Rotondo e Portisco.

Alghero, capitale della Riviera del Corallo, conserva intatte le tradizioni e la lingua della Catalogna, da cui è stata dominata per secoli.
La sua storia è tuttavia ben più antica, come testimoniano i complessi nuragici di Palmavera e di Sant’Imbenia. Di particolare interesse sono le domus de janas di Santu Pedru e Anghelu Ruju, per le rocce di color rosso ocra utilizzate in epoca arcaica per i riti del sangue e della rigenerazione.

Oristano è situata sulla costa centro-occidentale della Sardegna, di fronte all’omonimo golfo. L’antico centro storico risale all’Undicesimo secolo e conserva la maestosa Torre di San Cristoforo, chiamata anche Porta Manna (porta grande). In epoca medievale la città fu governata dalla giudicessa Eleonora d’Arborea, promotrice della Carta de Logu, uno fra i primi codici di leggi scritte in Europa. Il territorio è caratterizzato dalla presenza di numerose zone umide e lagunari. Tra esse è da segnalare la laguna di Cabras, nota per la presenza in estate dei fenicotteri.

Il Deserto di Piscinas
30 Km a sud di Oristano il Deserto di Piscinas Read more

Sassari è il più importante centro del nord della Sardegna, sia per la sua storia che per le attività economiche e culturali che vi si concentrano. È abitata sin dall’antichità, come dimostra il complesso nuragico che sorge presso il Monte d’Accoddi. Esso comprende un imponente altare megalitico, unico per la sua forma che ricorda i santuari della Mesopotamia. Nella zona circostante sono visibili i resti di domus de janas, diversi menhirs e innumerevoli nuraghi. Il centro storico ospita edifici religiosi di grande prestigio, come la Cattedrale di San Nicola di Bari, la chiesa di Santa Maria di Betlem e la chiesa di Sant’Apollinare, la più antica della città. Di interesse naturalistico è il Parco di Monserrato, un’oasi verde alla periferia della città, che custodisce una flora molto variegata.

A completamento delle provincie sarde, citiamo anche Carbonia, città che nacque nel 1938 allo scopo di garantire alloggio ai lavoratori del vicino bacino carbonifero e che condivide con la città di Iglesias il ruolo di capoluogo della nuova provincia Carbonia – Iglesias. Qui è interessante visitare su una collina a pochi chilometri da Carbonia l’importante sito archeologico di Monte Sirai sede di un centro urbano fenicio-punico ben conservato e da cui si gode un ampio panorama su tutto il Golfo di Palmas.

Grazie al clima mite, agli incantevoli paesaggi incontaminati, alla purezza della acque marine, la Sardegna attira ogni anno un grande numero di turisti.

Il clima mediterraneo è tipico di gran parte della Sardegna. Lungo le zone costiere, dove risiede la gran parte della popolazione, grazie alla presenza del mare si hanno inverni miti con le temperature che scendono raramente sotto lo zero. Le estati sono calde e secche, caratterizzate da costanti venti In particolare il Maestrale e lo Scirocco).

Share Button