Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Piemonte»Asti»Nizza Monferrato

Nizza Monferrato

Cittadina dell’ alto Monferrato situata a 138 metri di altezza sul livello del mare, in provincia di Asti, si estende su di una superficie di 3040 ettari ed ha una popolazione di circa 10000 abitanti.
L’ abitato si sviluppa su di una piana ed è attraversato dal torrente Belbo, sovente ne subisce le sue piene con effetti disastrosi.

La data di fondazione viene considerata dagli storici l’anno 1225. Sorta intorno all’abbazia di San Giovanni in Lanero dall’unione degli abitanti della zona, dopo la distruzione da parte degli alessandrini di una serie di castelli circostanti. Nel 1235 venne eretto comune e successivamente nel 1264 aderì al marchesato del Monferrato. Passò sotto il controllo degli Aleramo e dei Paleologi poi, nel 1391 fu messa a ferro e fuoco dalle truppe del conte d’Armagnac.
Divenne possesso dei Gonzaga desiderosi di impossessarsi dei suoi territori dove era sviluppata la coltivazione del gelso, l’allevamento del baco da seta e la filatura dei bozzoli. Dopo un periodo molto fiorente, seguirono le carestie le pestilenze (1630), i ripetuti e pesanti assedi.
Fu rasa al suolo e ne furono abbattute le mura di cinta dagli spagnoli. Fu coinvolta nella guerra tra Austria e Francia .
Divenne territorio dei Savoia, e fu riconosciuta città Ducale (decreto del 1703). La situazione economica cominciò a rifiorire verso la fine del Settecento con il rinascere dell’industria della seta. Personaggio importante fu Francesco Cirio il “re” delle conserve che, geniale industriale del settore alimentare fece conoscere Nizza e i suoi prodotti a tutto il mondo grazie all’azienda che porta tuttora il suo nome e che ancor oggi è leader del settore.

Share Button