Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Piemonte

Piemonte

Alba

Prato Nevoso

Cuneo

Alessandria

Asti

Vercelli

Novara

Torino

Torino – Superga

  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

#3399CCfadetrue

La cerniera delle Alpi chiude a nord il Piemonte, dall’alto di un aereo si vede un altro verde rispetto alla non lontana Liguria, altri alberi, altre messi, altre case… Queste sono le Valli descritte dal Pavese. Terra di trazioni culinarie, di vini eccellenti come il Barolo, il Dolcetto, l’Arneis, il Barbaresco, terra di feste paesane, di formaggi…

Il piemontese come si dice falso e cortese? Scherzi a parte, si puo’ dire sia uomo di spirito innovatore e conservatore al tempo stesso, uomo di ordine, displina e molto abitudinario…

Piemonte terra di contadini e di industriali… Ci sono le Langhe piemontesi che esprimono solennità, paesi isolati sul filo delle colline amate dagli italiani e ormai mete di turisti stranieri e a due passi Alba, paesaggio raccolto che il Fenoglio chiama “città episcopale”, conosciuta prima e sopra tutto per il tartufo bianco.

Ci sono i dolci colli astigiani dove ad un certo punto si vede uno spacco nelle colline e lì il Tanaro, agli argini del quale troviamo pioppi e salici, al di là del fiume l’Asti dell’Alfieri.

C’è Alessandria: città piatta e vasta con palazzotti del ’700 appartenuti ad una nobiltà ormai defunta. E ancora… Nizza Monferrato narrata da Pavese ne “La luna ei falò”, qui come in quasi tutto il resto del Piemonte i contadini sono cauti nelle innovazioni, appassionatamente tradizionali.

Poi Novi Ligure con la sua bella campagna, i cascinali con i cortili quadrati, le signorili via Roma e Via Girardengo e Tortona, famosa per i baci di dama e la Sua Madonna della Guardia dorata che spicca da lontano.

C’e’ Acqui, famoso centro del commercio romano. Cuneo, nota per i favolosi dolcetti al Rhum “i cuneesi” e per il mercato settimanale di Piazza Galimberti, il più noto di tutto il Piemonte.

Torniamo in alto a Crissolo, a Pian del Re, ai piedi del Monviso dove nasce il Po che troviamo in pianura in tutto il suo splendore a Torino, la città che si sviluppa sul fiume stesso.

Torino non è solo il capoluogo ma la città dove la nostra Italia, tutta quanta affonda molte delle sue radici: nel 600-700 infatti la monarchia sabauda fece di Torino una città modello e preparò il piemonte al risorgimento. Non troppo tempo più tardi gli Agnelli ne fecero un impero industriale.

Dopo Torino andiamo a Vercelli con le sue risaie e le sue mondine, ormai introvabili… Da Vercelli a Novara, dominata dalla splendida San Gaudenzio. A Novara convivono culture diverse quella contadina e quella industriale.

Poi c’è Biella alle falde delle Alpi, città di vini amari e liquorosi e città di telai ieri e di di industria tessile oggi. Fino ad arrivare ai piedi del Sempione, nella recente Provincia di Verbano-Cusio-Ossola, racchiusa tra la Val d’Aosta, la Lombardia e la Svizzera. E’ un territorio che racchiude ambienti naturali differenti: le valli alpine, i laghi, le ultime propaggini delle colline.

Il gioiello di questa provincia è il Lago Maggiore che, con il vicino Lago di Mergozzo e Lago d’Orta, offre scenari di grande fascino; un territorio da sempre sotto il dominio delle grandi casate italiane, che lasciarono un ricco patrimonio artistico. Si pensi alle splendide Isole Borromee, alla statua di San Carlo Borromeo ad Arona, al Castello Visconti, ai giardini botanici di Villa Taranto a Verbania e all’Orto botanico dell’Isola Madre.

 Ma il Piemonte, è anche terra di montagne , ricordiamo, fra le altre il Monviso e le mete turistiche quali Sestriere, Salice d’Ulzio, San Sicario, Bardonecchia e altre ancora…Ma venite con noi a scoprirne le bellezze!

Share Button