Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Marche»Pesaro

Pesaro

Pesaro Piazza del Popolo

.
Pesaro è una graziosa cittadina di origine romana, dalle belle architetture, sullo sfondo di un suggestivo paesaggio collinare e ha origini molto antiche. Pare che la sua fondazione sia anteriore a quella di Roma. Durante l’età romana, fu una tranquilla cittadina di provincia. Nel Medioevo, dopo alcuni secoli di governo locale, fu conquistata da varie famiglie che hanno fatto la storia italiana: i Malatesta, gli Sforza, i Della Rovere. In seguito, fu assorbita definitivamente nello Stato Pontificio.

Il primo insediamento della futura Pesaro sorse intorno al VI secolo a.C., diventando colonia romana intorno al II secolo a.C. Dopo la caduta dell’Impero Romano venne rasa al suolo dai Goti nel 539. Lentamente ricostruita, venne donata dai Franchi al Pontefice, passando sotto la protezione della Chiesa Romana. Di questo periodo resta oggi la Cattedrale, un edificio del XIII secolo, dalla facciata romanica con due leoni. Verso la fine del XIII secolo la famiglia Malatesta entrò in possesso della città segnandone profondamente il territorio con opere di grande importanza: il portale della Chiesa di San Francesco, dove è sepolta la Beata Michelina Metelli, ed il portale della Chiesa di Sant’Agostino, sono due splendidi esempi dell’arte gotica di questo periodo. Con la scomparsa dei Malatesta, Pesaro passò agli Sforza, ai quali si deve la costruzione di altri importanti monumenti quali: Palazzo Ducale, Villa Imperiale e Rocca Costanza. Il Palazzo Ducale oggi si affaccia su Piazza del Popolo con un bellissimo porticato a sei archi. Oggi è sede della Prefettura.

Sul colle San Bartolo si trova la Villa Imperiale, la monumentale residenza di campagna delle famiglie Sforza e della Rovere, completamente immersa nel verde di un parco. Il nome “Imperiale” della villa deriva dall’Imperatore Federico d’Asburgo che, di passaggio a Pesaro nel 1469, aveva soggiornato nell’edificio appena costruito.

Poco lontana dal centro della città si trova Rocca Costanza, primo esempio di fortificazione delle Marche, fatta costruire da Costanzo Sforza nel 1474: la struttura comprende quattro torri cilindriche angolari ed un grande cortile interno; oggi ospita l’Archivio di Stato di Pesaro. Nel 1513 la signoria di Pesaro passa ai Della Rovere dei quali sopravvive la Chiesa di Sant’Ubaldo, oggi affacciata su Piazza del Popolo insieme con Palazzo Baviera, una volta destinato ad alloggiare la corte. Sulla prima, al numero 34, si trova la casa che fu di Gioacchino Rossini, oggi sede di un piccolo museo dedicato al compositore. Molto famoso a Pesaro è il Conservatorio Rossini, inaugurato nel 1882, considerato una delle migliori scuole di musica al mondo. Pesaro è anche una città all’avanguardia: al centro del Piazzale della Libertà si trova la Grande Sfera, una scultura contemporanea metallica creata dallo scultore Arnaldo Pomodoro, oggi simbolo della città.

Nota per le sua splendide maioliche la cui storia risale al ‘500, Pesaro si distingue per il suo artigianato: eccellente è la lavorazione del rame, del ferro battuto, della ceramica, ma anche la manifattura di pipe in radica. Il litorale di spiaggia sabbiosa lungo 5 km rende Pesaro anche una piacevole località balneare, ricca di manifestazioni estive: a giugno si svolge la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, a luglio la Festa del Porto e Sagra del Mare, ad agosto il Rossini Opera Festival, a settembre ed ottobre il Festival Nazionale dei Gruppi d’Arte Drammatica.

Tra i musei cittadini, il più importante è il Museo Civico, o meglio i Musei Civici, composti di una pinacoteca di valore (il pezzo forte è un’enorme pala d’altare, opera di Giovanni Bellini) e di un museo della ceramica.

La Cattedrale, a prima vista spoglia, contiene al suo interno un vero tesoro. Infatti, sotto il pavimento moderno dell’edificio, attraverso dei cristalli, è possibile ammirare degli enormi lacerti di mosaici, datati dall’epoca dell’imperatore Giustiniano (VI secolo dopo Cristo) a quella di Carlo Magno. I mosaici costituivano il pavimento della Cattedrale precedente.

Share Button