Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Marche»Macerata»Ussita

Ussita

Ussita

Ussita è appartenuta in passato al Comune di Visso, di cui era la più importante delle cinque Guaite; successivamente fu sottoposta alla giurisdizio­ne della Signoria dei Duchi Da Varano di Camerino. Nel 1380 Rodolfo Da Varano fece costruire il castello per difen­dersi dalle incursioni dei Comuni situati sul versante adriatico dei Monti Sibillini. Nel 1913 Ussita ottenne l’au­tonomia amministrativa.

DA VISITARE

La Chiesa di Santa Maria Assunta (sec. XIV), in frazio­ne Pieve, ha una facciata in pietra con un rosone al centro e un portale ogivale sorretto da due colonne: all’interno sono conservati affreschi di Paolo da Visso ed una tavola attribuita a Camillo e Fabio Angelucci. La Chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio, in frazione Casali, costruita nel 1093, presenta una facciata in pietra ed un bel portale ad arco con ghiera dentellata: l’inter­no è nobilitato da due altari lignei del Seicento. La Chiesa di Santo Stefano, in frazione Sorbo, custodisce affreschi dei secoli XIV e XV. La Chiesa di Sant’Andrea possiede affre­schi del Quattrocento.

PER SAPERNE DI PIU’

Ussita è una interessante località turistica, sia per la villeggiatura estiva, che per quella invernale. A Frontignano, a 1.350 metri di altezza, si trova un’attrezzata stazione sciisti­ca.

DA GUSTARE

Tra i prodotti tipici tradiziona­li si segnalano il pecorino, il miele, l’agnello e il castrato di montagna, il tartufo nero, il tartufo estivo, i funghi e i dolci (pizze pasquali).

DA PRATICARE

Sono presenti: campo da cal­cio, campo da tennis, palazzo del ghiaccio, piscina comuna­le coperta, solarium, minigolf, maneggio, impianti sciistici con 6 sciovie e 4 seggiovie.

DA SCOPRIRE

Ussita è una caratteristica località situata in una vallata alle pendici del monte Bove e al centro del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. La confor­mazione del bellissimo mas­siccio del monte Bove, offre la possibilità di effettuare scalate di varia difficoltà. Si possono fare escursioni naturalistiche, a piedi, a cavallo o in moun­tain-bike. Da non perdere una visita all’antico Castello sul colle Fantellino.

DA NON PERDERE

Torneo delle Guaite (prima settimana di agosto); Sagra dei prodotti tipici della monta­gna (agosto); Rassegna di canto popolare (agosto); Sagra della polenta (Ferragosto).

Share Button

Leave your comment

Your Name: (required)

E-Mail: (required)

Website: (not required)

Authorization code from image: (required)


Message: (required)

Send comment