Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Marche»Macerata»Muccia

Muccia

Muccia

.
L’origine di Muccia risale al Neolitico, come dimostrato dai numerosi reperti archeolo­gici oggi conservati nel Museo archeologico nazionale delle Marche in Ancona. Nel Medioevo appartenne a Ca­merino e dal Quattrocento possedette un importante 35 mulino fortificato da cui la popolazione locale traeva so­stentamento.in Ancona. Nel Medioevo appartenne a Ca­merino e dal Quattrocento possedette un importante 35 mulino fortificato da cui la popolazione locale traeva so­stentamento.

DA VISITARE

Degna di nota è la Chiesa della Madonna dei Da Varano del sec. XVI, dalla particolare forma ottagonale, con all’interno pregevoli opere di Andrea De Ma­gistris. Il Santuario del Beato Rizzerio, in gran parte rico­struito, custodisce i resti del confessore di San Francesco di Assisi: l’eremo è meta di visite e pellegrinaggi. Il Santuario della Madonna di Col de’ Venti contiene una bella tavola quattrocentesca raffigurante la Vergine col Bambino. La Torre di Massa, nella frazione Massaprefo­glio, fu costruita nel XIII secolo dai Duchi Da Varano, Signori di Camerino. La Villa “La Maddalena”, circondata da un parco, venne edificata nel secolo XVII.

DA GUSTARE

Tra i prodotti tipici si segna­lano: i funghi, il tartufo nero, la trota, il ciauscolo, il miele, la pasta fatta a mano (tagliatelle e “vincisgrassi”), i dolci (pan nociato, biscotti di mo­sto e pizze pasquali), l’eccel­lente Amaro Sibilla (liquore ottenuto da erbe e radici dei Monti Sibillini) ed il famoso Mistrà Varnelli (liquore all’a­nice).

DA PRATICARE

Sono presenti i seguenti im­pianti sportivi: centro sporti­vo con piscina, campo da ten­nis, campo da calcetto e campo sportivo.

DA SCOPRIRE

Il Comune di Muccia fa parte dell’incantevole territorio della Comunità Montana di Camerino, zona di notevole interesse naturalistico – am­bientale, con suggestivi pae­saggi. È possibile effettuare percorsi sia a piedi che in mountain-bike, nei sentieri e nei boschi del comprensorio.

DA NON PERDERE

Festa del Patrono San Biagio (3 febbraio); Sagra delle Ta­gliatelle fatte a mano (lu­glio); Fiera della Maddalena (luglio); Sagra della Trota (prima domenica di agosto); Festa sui prati nella fraz. Maddalena (agosto-settem­bre).(lu­glio); Fiera della Maddalena (luglio); Sagra della Trota (prima domenica di agosto); Festa sui prati nella fraz. Maddalena (agosto-settem­bre).

Share Button