Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Marche»Macerata»Cessapalombo

Cessapalombo

Cessapalombo

.
Sulle origini di Cessapalombo non si hanno fonti certe.

Secondo alcuni documenti nel sec. XII era un Castello che, nel 1240, venne assegnato dal Cardinale Fieschi al Comune di Camerino, città a cui rima­se legato durante le successi­ve vicende storiche.

DA VISITARE

Di un certo interesse archeologico è l’abitato che sorgevaai piedi del Monte Castro, località in cui sono stati trovati reperti risalenti ai sec. IV‑III a.C. Di notevole interesse storico sono l’Abbazia di S.Salvatore in frazione Mona­stero, del sec. XI, nella cui cripta si trova un affresco raf­figurante una Madonna con Bambino, il Castello di Mon­talto, possente baluardo dei Da Varano, costruito nel sec. IX e la Chiesa di S. Benedetto che conserva un pregevole affresco del De Magistris. Interessanti anche  la Chiesa il Castello di Mon­talto, possente baluardo dei Da Varano, costruito nel sec. IX e la Chiesa di S. Benedetto che conserva un pregevole affresco del De Magistris. Interessanti anche  la Chiesa parrocchiale di Sant’Andrea (detta della Madonna dell’Im­pollata), nel cui interno di tro­va un venerato gruppo ligneo raffigurante la Madonna del­l’lmpollata e la Chiesa di S. Maria Ausiliatrice, in frazio­ne Villa di Montalto del sec. XIV, in cui si trova il dipinto Mater Misericordiae con ca­valieri del 1468 attribuito a Girolamo di Giovanni. La Rocca Col di Pietra, del sec. XIII, si erge a picco sulla valle del fiume Piastrone

DA GUSTARE

Tra i prodotti tipici si segnala­no: olio extravergine d’oliva, vino cotto, ciauscolo, funghi, tartufo nero, cinghiale, cac­ciagione, formaggi, pasta fre­sca fatta a mano, pane nocia­to, pizza al formaggio, fili-stingo (dolce natalizio), cicer­chiata (dolce di carnevale) e pizze pasquali.

DA PRATICARE

Sono presenti i seguenti im­pianti sportivi: campo sporti­vo, centro polivalente e pale­stra.

DA SCOPRIRE

Il Comune, situato nella val­lata del fiume Fiastrone, è compreso nel territorio della Comunità Montana dei Monti Azzurri ed è inserito nel Parco Nazionale dei Monti Si­billini. È un ottimo punto di partenza per molteplici escur­sioni naturalistiche, a piedi o in mountain-bike, che per­mettono di godere di ampie viste sulla Gola del Fiastrone, di una natura rigogliosa ed incontaminata, nonché di apprezzare le numerose abba­zie e monasteri della Vallata. Si segnalano i seguenti itine­rari: Gola del Fiastrone, Grotta dei Frati, Lame rosse, Rocca di Col di Pietra. È pos­sibile prenotare escursioni guidate.È un ottimo punto di partenza per molteplici escur­sioni naturalistiche, a piedi o in mountain-bike, che per­mettono di godere di ampie viste sulla Gola del Fiastrone, di una natura rigogliosa ed incontaminata, nonché di apprezzare le numerose abba­zie e monasteri della Vallata. Si segnalano i seguenti itine­rari: Gola del Fiastrone, Grotta dei Frati, Lame rosse, Rocca di Col di Pietra. È pos­sibile prenotare escursioni guidate.

DA NON PERDERE

Sagra del fungo (maggio); Festa di San Filippo in con­trada Colbottoni (giugno); Sagra della Piazza (giugno—luglio); Sagra “Taverna del Castello” degustazione di prodotti tipici in contrada Tribbio (agosto); Festa della Madonna dell’lmpollata (a­gosto); Festa della natività della Madonna in fraz. Villa di Montalto (settembre); Fe­ste ggiamenti nella frazione Monastero (settembre); Festa della Natura e dei Sapori del bosco (ottobre).

Share Button