Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Marche»Macerata»Belforte del Chienti

Belforte del Chienti

Belforte del Chienti

.
Il paese di Belforte, arroccato sulla sommità di un ripido colle, è un centro ricco di te­stimonianze artistiche e di at­trattive paesaggistiche ed am­bientali.

In epoca altomedievale l’at­tuale territorio di Belforte era compreso nella corte di S. Gregorio in Travenano. Nel 1205 fu acquisito da Came­rino con l’intento di contra­stare l’espansione di Tolenti­no; le vicende successive lo legano ai tolentinati prima, ai camerinesi poi, fino al defi­nitivo passaggio allo Stato Pontificio avvenuto nel sec. XVI. Conserva ancora le mura di cinta del sec. XIV e l’impianto urbanistico medie­vale con strade strette, ripide e tortuose.

DA VISITARE

La nobile e antica Chiesa di S. Eustachio conserva un impor­tante e prezioso polittico di Giovanni Boccati del 1468; la Chiesa di S. Sebastiano di S. Sebastiano pre­senta un bellissimo portale del sec. XV; nella Chiesa di S. Pietro Apostolo è custodita una Croce processionale in rame di stile bizantino; inte­ressanti nella Chiesa di S. Giovanni Battista gli affreschi di Andrea de Magistris del 1558.

PER SAPERNE DI PIÙ

II nome deriva in parte dal suo armonico aspetto esteriore e in parte dalla sua posizione strategica sulla valle del fiume Chienti.

DA GUSTARE

Tra i prodotti tipici si segnala­no: olio extravergine d’oliva, vino rosso Vernaccia d.o.c., insaccati tradizionali, formag­gi, pane nociato, pasticceria secca (biscotti all’anice, pizze dolci, ciambelle), la pasta (le tagliatelle ed i famosi “vinci-sgrassi”).

DA PRATICARE

Sono presenti un campo da bocce comunale, un campo da tennis e da baseball, un campo sportivo comunale e una pale­stra.

DA SCOPRIRE

Nei dintorni è possibile effet­tuale numerosi percorsi natu­ralistico-ambientali, sia a pie­di che in mountain-bike, nei sentieri e nei boschi del com­prensorio della Comunità Montana dei Monti Azzurri.

DA NON PERDERE

Festa del Patrono Sant’Eu­stachio con tradizionale frittu­ra di pesce (maggio); Festa delle fornaci (luglio); Sagra della polenta (agosto); Festa a Villa Case e a Villa Pia­nignoli (settembre); Sagra dell’acquaticcio (fermenta­zione di mosto ed acqua) a Borgo S. Maria (ultima dome­nica di settembre).(luglio); Sagra della polenta (agosto); Festa a Villa Case e a Villa Pia­nignoli (settembre); Sagra dell’acquaticcio (fermenta­zione di mosto ed acqua) a Borgo S. Maria (ultima dome­nica di settembre).

Share Button