Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Marche»Fermo»Ponzano di Fermo

Ponzano di Fermo

Ponzano di Fermo

.
Ponzano nel VII secolo fu sotto il dominio dell’Abbazia di Farfa: i monaci vi si inse­diarono e costruirono una Chiesa dedicandola a Santa Maria Mater Domini. Il Ca­stello di Ponzano nel 1214 dipendeva dalla giurisdizione di Fermo, ma nel periodo compreso tra il 1416 e il 1443 subì numerose incursioni e devastazioni da parte dei Malatesta e di Alessandro Sforza. Nel 1570 Papa Pio V lo separò da Fermo e lo pro­clamò libero Comune.

DA VISITARE

Nel centro storico, chiuso da mura, si può ammirare la Porta d’ingresso d’ingresso al Castello con il Torrione merlato del XV secolo ed il Loggiato a tre arcate; la Chiesa parrocchiale di Santa Maria a “Pede Ponds”, ricostruita nel 1792, custodisce all’interno alcuni capolavori, tra cui una Madonna del Rosario del XVII secolo, un altorilievo di arte toscana del sec. XVI raf­figurante una Madonna con Bambino e una Croce astile del 1437. Fuori dal centro sto­rico si erge la Chiesa monu­mentale di “Santa Maria Ma­ter Domini” (o di San Marco) risalente al VII secolo, ma ricostruita nei secoli XI-XII e splendido esempio di stile romanico, con bassa facciata tripartita e un massiccio cam­panile (rifatto nel ‘600), forse torre di difesa, elemento caratteristico delle chiese far­fensi; nei pressi della Chiesa si svolge da secoli un’impor­tante e frequentata Fiera dedi­cata a San Marco. Nella fra­zione Torchiaro si trova la Chiesa dei SS. Simone e Giu­ dei SS. Simone e Giu­da, ricostruita nel 1827 dal­l’architetto Alessandro Vas­salli.

DA GUSTARE

Tra le specialità gastronomi­che locali si segnalano: le tagliatelle al ragù di cinghiale, le pappardelle al ragù di lepre ed i fagioli con le cotiche.

DA PRATICARE

Sono presenti i seguenti impianti sportivi: un campo da calcio, due campi da cal­cetto ed un campo da palla­volo.

DA SCOPRIRE

Ponzano è un borgo medieva­le arroccato su di un colle a circa 15 km dal mare e non lontano dai monti Sibillini. Nel paese è presente un giar­dino pubblico comunale.

Il territorio offre una rete sen­tieristica segnalata, da percor­rere a piedi o in mountain bi­ke, che attraversa le pittore­sche colline e la campagna circostante.

DA NON PERDERE

Festa e Fiera del Patrono San Marco (25 aprile); Festa del Sacro Cuore, in frazione Cap­paruccia (seconda domenica di giugno); “Da Castello a Comune libero”, rievocazione storica e Palio delle Botti (ultima settimana di luglio); Festa della Madonna Divina Pastora (prima domenica di agosto); Festa della Birra (agosto); Festa del bambino (settembre); Castagnata, in frazione Capparuccia (secon­da domenica di ottobre); Ca-stagnata, in frazione Tor-chiaro (terza domenica di ottobre).

Share Button