Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Marche»Ascoli Piceno»Rotella

Rotella

Rotella

.
Ai piedi del Monte dell’A­scensione, detto anticamente Monte Nero per le macchie scure dei boschi e dei casta­gneti, sorge Rotella. Le ipote­si sulle origini del nome sono tre: la forma rotondeggiante del terrazzamento, il nome del console romano Rutilio, o la rotula intesa come antico scu­do. Due corsi d’acqua attra­versano il comune, il fiume Tesino e il torrente Oste. L’o­rigine di questo piccolo paese risale al 1204, ad opera dei monaci benedettini. E citato tra i possedimenti farfensi di S. Vittoria in Matenano: nel 1357 il Cardinale Albornoz nelle Costituzioni Egidiane lo considera tra le città da sem­pre costituenti l’Abbazia far­fense. Nel 1571 viene asse­gnato alla diocesi di Ripa­transone, sulla scia delle rifor­me attuate in seguito al Concilio di Trento.

DA VISITARE

Nel suggestivo centro storico si possono ammirare la Torre Civica dell’Orologio (sec. XV), antico campanile della Chiesa di S. Maria crollata nel 1755, la Chiesa in stile baroc­co dei SS. Maria e Lorenzo (sec. XVIII), all’interno della quale è conservata una Pietà policroma realizzata in terra­cotta nel XV secolo e un busto marmoreo del Padre Eterno; notevole anche la Chiesa di Santa Viviana, di Santa Viviana, detta Madonna dell’Icona (sec.XVIII) perché sede di uno stucco policromo del `500 raf­figurante la Vergine con Bam­bino, presso cui si trova il Museo Diocesano di Arte Sa­cra. Meritano una sosta anche Poggio Canoso, antico borgo medievale in cui sorge l’ar­moniosa Chiesetta parroc­chiale di S. Lucia che custodi­sce quattro preziose tavole di Pietro Alemanno e dove si può visitare un Museo Na­turalistico; Castel di Croce, tipico centro medievale in cui spicca un possente torrione, in posizione strategica e panora­mica, con la bella Chiesa di San Severino; Capradosso, ri­nomata località per l’Oratorio del Verdiente con affreschi del sec. XIV, il Santuario di Mon­temisio con una quercia pluri­secolare e la caratteristica Chiesa di San Rocco. dell’Orologio (sec. XV), antico campanile della Chiesa di S. Maria crollata nel 1755, la Chiesa in stile baroc­co dei SS. Maria e Lorenzo (sec. XVIII), all’interno della quale è conservata una Pietà policroma realizzata in terra­cotta nel XV secolo e un busto marmoreo del Padre Eterno; notevole anche la Chiesa di Santa Viviana, di Santa Viviana, detta Madonna dell’Icona (sec.XVIII) perché sede di uno stucco policromo del `500 raf­figurante la Vergine con Bam­bino, presso cui si trova il Museo Diocesano di Arte Sa­cra. Meritano una sosta anche Poggio Canoso, antico borgo medievale in cui sorge l’ar­moniosa Chiesetta parroc­chiale di S. Lucia che custodi­sce quattro preziose tavole di Pietro Alemanno e dove si può visitare un Museo Na­turalistico; Castel di Croce, tipico centro medievale in cui spicca un possente torrione, in posizione strategica e panora­mica, con la bella Chiesa di San Severino; Capradosso, ri­nomata località per l’Oratorio del Verdiente con affreschi del sec. XIV, il Santuario di Mon­temisio con una quercia pluri­secolare e la caratteristica Chiesa di San Rocco.

PER SAPERNE DI PIÙ

Il magico Monte Ascensione è ricco di leggende popolari e di boschi. Curiosa è anche la parte nuova della città, con costruzioni che denotano una vivacità economica nei settori alimentari e del cuoio.

DA SCOPRIRE

Nella zona sono presenti aree floristiche protette: oltre al Monte Ascensione, si segna­lano ampi castagneti e il Bo­sco di Rovetino ricco di quer­ce, carpini, aceri, omielli, fun­ghi e percorso da numerosi sentieri. Curioso è il fenomeno naturale dei “vulcanelli” di fango che si verifica nella campagna di Rotella durante i mesi di settembre e ottobre.

DA NON PERDERE

Fiera del I maggio (1 mag­gio); Sagre gastronomiche e serate danzanti (luglio-ago­sto); Festa della Beata M. A. Pallotta che ricorda il miraco­lo della fontana che versa il vino (agosto); Festa e Fiera di S. Lorenzo (10 agosto); Festa Madonna della Conso­lazione nel Santuario di Mon­temisio (15 agosto); Proces­sione delle Canestrelle (se­conda domenica di agosto); Festa di Santa Viviana (ultima domenica di agosto); Sagra della castagna del Monte Ascensione (ottobre).(luglio-ago­sto); Festa della Beata M. A. Pallotta che ricorda il miraco­lo della fontana che versa il vino (agosto); Festa e Fiera di S. Lorenzo (10 agosto); Festa Madonna della Conso­lazione nel Santuario di Mon­temisio (15 agosto); Proces­sione delle Canestrelle (se­conda domenica di agosto); Festa di Santa Viviana (ultima domenica di agosto); Sagra della castagna del Monte Ascensione (ottobre).

Share Button