Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Lombardia»Lecco»La bassa valle della Molgora

La bassa valle della Molgora

La bassa valle della Molgora

Nella bassa valle del torrente Mòlgora, le dolci ondulazioni della Brianza si fanno più lente e lasciano spazio a fabbriche che sorgono lungo la direttrice stradale tra Milano e Lecco.
Siamo ai confini meridionali del Territorio e da un colle terrazzato a vigneti sorge Lomagna, nucleo compatto ai cui margini sta la chiesa dei SS. Pietro e Paolo, ricostruita nell’età dei Borromei, cui fa da contrappunto la villa dei marchesi Busca, dalla facciata classica, che intesse coi suoi viali alberati un preciso azzonamento dell’ambiente naturale.

Il quadro delle ville, che qui si completa con la romantica villa Floriani, viene ripreso nel vicino Osnago, immerso nel verde di parchi neoclassici, De Capitani e Galimberti, soprattutto di quello all’inglese della villa Arese Lucini, un museo anche nel senso della rivisitazione di architetture che si riconducono a una casa da nobile del Cinquecento.
L’orditura appartiene ai Richini, alla metà del Seicento stanno salone e cappella dalle pareti interamente affrescate da Cristoforo Storer (1650 circa), scaloni, portali, biblioteca, teatrino del Settecento, facciata neoclassica di Marco Casati (1841-1847).
L’utilizzazione signorile della piana passa attraverso lo scoperta di tradizionali o imponenti cascine, Grana, Cafranca, specialmente Mòscoro, fino alle altre ville di Cernusco, tra le quali la Lurani-Cernuschi, dallo scenografico giardino, che fronteggia le rovine del castello di S. Dionigi, del sec. XI, con loggie rinascimentali; nella chiesa di S. Caterina, pala della Vergine di Vitale Sala del 1835.

Fonte: Provincia Lecco

Share Button