Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Lombardia»Brescia»Palazzolo sull'Oglio

Palazzolo sull'Oglio

Palazzolo sull’Oglio

.
Il fiume, che ha modellato la valle, é il primo responsabile della struttura urbana di Palazzolo, avendo posto, fin dall’antichità, condizioni non eludibili alla convivenza fra le sue e le esigenze di vita delle popolazioni, che sono andate a stanziarsi sui terrazzamenti est ed ovest, formando le quadre di Riva e di Mura, o all’interno della valle: quadra di Mercato (oggi di Piazza).

I sei manufatti, che congiungono le sponde, sono un altro dei problemi che l’Oglio ha creato allo sviluppo della viabilità e quindi dei rapporti fra le due realtà provinciali bresciana e bergamasca. Per raggiungere il ponte più vecchio bisogna superare il dislivello fra la pianura ed il fondo valle e l’abitato ha preso stanza lungo le vie, che a raggiera si sono dirette verso questo passaggio obbligato.

Le esigenze di difesa per una terra di “frontiera” hanno fatto di Palazzolo un borgo fortificato con una Rocca (l’attuale castello) ed una Rocchetta sulla sponda apposta e due sistemi difensivi: la cerchia muraria di Palazzolo e quella di Mura, entro cui si è sviluppato il borgo medievale con il mercato, i mulini, i luoghi di culto, di assistenza e di istruzione. All’esterno della cinta muraria la campagna, in parte irrigata dalle seriole, con le sue cascine, dove vivono le famiglie dei contadini, la cui attività produttiva ha caratterizzato l’economia locale fino al secolo XV.
Sempre fuori dalle mura erano allocati i mulini, esattamente davanti all’attuale sede del municipio, dell’ospedale ed a fianco di Santa Maria Assunta.

Share Button