Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Liguria»La Spezia»Cinque Terre

Cinque Terre

Cinque Terre

II territorio delle Cinque Terre appartiene alla provincia di La Spezia e al tratto costiero della Riviera ligure di Levante compreso fra Puma Mesco e Punta Merlino, esteso fino a Punta del Persico.
Oltre Punta del Persico la costa cambia aspetto e diviene una falesia calcarea continua che si allunga fino a Portovenere, sulla cui baia si affaccia l’isola Palmaria.

L’intera fascia costiera delle Cinque Terre, che va da Punta Mesco a Punta del Persico e fino allo spartiacque, ricopre una superficie di 30 km2 e si sviluppa per 16 km lineari.
La quota massima e di 812 m (Monte Malpertuso), seguita dai 785 m del Monte Capri e dai 771 m del Monte Gaginara.

Il crinale si mantiene mediamente sulla quota dei 500 m, corrispondente al limite superiore delle colture agricolcole dei terrazzamenti collinari.Cinque Terre

I centri abitati delle Cinque Terre sono concentrati lungo la costa: partendo da ponente, s’incontrano Monterosso al Mare (1732 abitanti), Vernazza e la frazione di Corniglia (1184 abitanti), Manarola e il suo capoluogo Riomaggiore (2051 abitanti).
Le borgate collinari di San Bernardino (Vernazza), Volastra e Groppo presso Manarola e i nuclei sparsi di Lemmen, Campi, Fossola, Monesteroli, Schiara e Persico (tutti a levante di Riomaggiore) accolgono oggi un numero esiguo di abitanti.

Le Cinque Terre sono raggiungibili col treno (linea Genova-La Spezia) e in auto da La Spezia lungo la SS 370 fino a Manarola, quindi per la tortuosa strada collinare ‘del Santuari’, da cui si staccano raccordi per i borghi.
Il casello autostradale d’uscita della A12 e quello di Brugnato-Borghetto di Vara.
Le Cinque Terre presentano un paesaggio caratteristico, dominato dai terrazzamenti o fasce che ricoprono le colline dal mare agli immediati dintorni degli abitati, fino in prossimita dello spartiacque.
Le superfici sono fortemente inclinate, ma nel settore occidentale appaiono più ondulate, mentre nella parte orientale sono interrotte da frane e affioramenti rocciosi, che infine prevalgono con alte pareti a falesia oltre Punta del Persico.

Le colture fanno assumere al paesaggio colorazioni diverse a seconda delle stagioni; i vigneti sono verdi in primavera e in estate, dorati in autunno e gialli in inverno; gli uliveti mantengono la tonalità grigio argentea degli alberi.
Altri elementi del paesaggio sono le rocce del litorale,  la vegetazione boschiva scura dello spartiacque, saldata ai sottostanti lembi di pineta e di macchia mediterranea; i grappoli compalti e variopinti delle case degli abitati e delle frazioni e le numerose case rurali abbandonate sulle colline.

Per saperne di più sulle Cinque Terre e la sua provincia potete visitare questa pagina.

Per chi volesse soggiornare alle Cinque Terre vi consigliamo di andare su Booking.com

Share Button