Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Liguria»Genova»Valle Stura»Campo Ligure

Campo Ligure

Campo Ligure

A pochi chilometri da Masone, nella Valle Stura, troviamo Campo Ligure. Le sue origini si perdono nel mediovevo e sono caratterizzate dai continui attriti con Genova che provocarono l’incendio del paese nel 1600. La visita di Campo Ligure non può non partire dal centro storico e dalle strade caratterizzate da caruggi strettissimi (si pensi alle poche decine di centimetri di Vico dei Cannoni) al cui interno trovano spazio i laboratori di filigrana degli orafi campesi. E’ infatti la filigrana d’oro e d’argento ciò che ha reso famoso Campo Ligure: una fiera a settembre e il Museo della Filigrana testimoniano l’abilità degli artigiani del paese. Ma da vedere sono anche le sue bellezze architettoniche, dal ponte sullo Stura al medioevale Palazzo Spinola, al Castello Spinola restaruato recentmente, alla Chiesa della Natività.
Denominato originariamente “Campo” e successivamente “Campo Freddo” (dal tedesco Frei, cioè libero) verso la seconda metà del XVI secolo, ha assunto l’attuale denominazione il 1 maggio 1884.
Nel 1309 divenne Feudo Imperiale Austriaco sotto il governo della famiglia Spinola, dove rimase per oltre cinque secoli.
Dall’incendio del 1600 si salvò in particolare il Castello e parte della Chiesa Parocchiale, che fu ricostruita nella seconda metà del 1700. Importante centro commerciale, era famoso in particolare per la lavorazione del ferro per la costruzione di chiodi utilizzati dalle navi genovesi.
Ancora oggi Campoligure è al crocevia di diverse strade ed è raggiungibile tramite la statale del Turchino, l’autostrada ” A26 ” Genova – Alessandria e la ferrovia.

Share Button