Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Liguria»Genova»Sori

Sori

La grande spiaggia di Sori

Sori è un antico borgo marinaro raccolto nel cuore del Golfo Paradiso. La cittadina che sorge in un insenatura riparata del Golfo, custodisce spiagge e scogliere a picco sul mare, piccole case dipinte ad affresco, scorci panoramici di rara bellezza, barche , chiese, gente di mare, antiche tradizioni, diverse colline verdi, paesini collegati da cento sentieri.

Sori esisteva nell’antichità solamente come porticciolo naturale. L’origine del borgo e lo sviluppo si ebbe in età romana, quando fu costruita la Via Aemilia Scauri (anno 109 a.C.), un “caruggio” che attraversava Sori e andava a collegarsi alla via Aurelia.
Lungo la strada fin dai tempi di Cesare Augusto esistevano le “Stationes” per il cambio dei cavalli e posti di guardia per la difesa dai predoni. Nell’alto medioevo il tracciato cadde in disuso, perché troppo vicino alla costa ed esposto agli attacchi saraceni.

Nel IX° sec. Sori, insieme a Recco, passò sotto la giurisdizione dei vescovi di Milano che rivitalizzarono il paese.
Nel 1190 Sori fu poi sottomessa a Genova.

Tra l’XI° sec. e il XVI° sec. Sori fu molto attiva nel commercio e nell’attività marinara, e il ricco borgo, privo di vere fortificazioni e relativamente esposto, dopo la sua espansione e per via della nascita di numerose attività economiche, fu ambito bersaglio delle invasioni dei pirati saraceni.
Questi ultimi partendo dalle coste africane, ma anche dalle loro postazioni in Sardegna, Corsica e dalla riviera di Ponente facevano razzia di uomini e beni. In questo periodo furono costruite le torri di vedetta per la difesa da questi attacchi. Un tipico esempio è la “torre saracena” di S. Apollinaire che fu costruita nel XV° sec..

Nel 1584 (1.Luglio) Sori fu completamente saccheggiata da 22 galee algerine, forti di 1500 uomini.. Il paese fu poi ulteriormente danneggiato dalla peste del 1657 e dalle vicende belliche del periodo napoleonico.
Trascorso il periodo più duro delle incursioni i soresi si trasferirono sulla costa popolando il nuovo villaggio. Alla fine dell’800 venne realizzata la ferrovia.

Una tipicità di Sori? non ci sono alberghi. La conseguenza? è un luogo molto tranquillo dove ci si può godere momenti di vero relax.

Share Button