Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Friuli Venezia Giulia»Udine

Udine

Piazza della Libertà Udine

.
Grazie alla sua variegata storia e cultura, Udine ha un numero di attrazioni molto importanti. Ritrovarsi nel suo centro storico, tra le belle strade e poi subito dopo, a pochi isolati, su una piazza e un’altra ancora, si rimane quasi storditi: il centro è così concentrato da belle attrazioni che l’effetto è incredibile, come se si passasse da una scena storica ad un’altra in un batter d’occhio. Il cuore della città è l’elegante Piazza della Libertà, che reca i segni rivelatori della presenza veneziana a Udine, e continua a costituire ancora oggi il salotto sociale dei residenti. La troviamo circondata da palazzi di altrettanta elegante architettura: la Loggia del Lionello costruita nella metà del XV in stile veneziano. La Loggia è il palazzo del Comune, ed è un piccolo gioiello architettonico, costruito a simboleggiare il potere civico della Udine medievale. Si presenta nel consueto rivestimento a fasce orizzontali in pietra rosa e bianca. Il Palazzo è opera di Bartolomeo delle Cisterne su disegno dell’orafo Nicolò Lionello.

In una bassa collinetta sovrastante la piazza, in uno spettacolare quadro architettonico, si nota il Castello di Udine, sorto sulle mura di quello dei patriarchi. Lo si raggiunge passando per una breve salita tra giardini verdeggianti, attraverso l’Arco Bollani, che fu progettato nientemeno che dal grande architetto rinascimentale Palladio. Il castello domina il colle e l’intera città di Udine ed è più simile ad una residenza cinquecentesca che ad un castello vero e proprio. Iniziata la costruzione nel 1517, da un progetto di Giovanni Fontana e Giovanni da Udine, venne terminato molto tempo dopo. I Musei Civici interni e il Museo di Storia e Arte Antica rimangono due delle attrazioni artistiche più importanti del Friuli. Vi sono infatti custodite importanti opere d’arte, prima tra tutte il Trionfo dei Cristiani sui Turchi, di Giovanni Battista Tiepolo che arrivò a Udine da Venezia nel 1726, quando era già considerato un maestro dello stile rococò.
Prima di arrivare al castello non si può non ammirare la splendida Loggia di San Giovanni e Torre dell’Orologio, a nostro avviso uno dei quadri architettonici più suggestivi d’Italia. Si trovano situate infatti proprio di fronte alla Loggia del Lionello e furono erette nel 1533 da Bernardino di Morcote. Nella loggia vi è un piccolo tempietto dedicato a San Giovanni. La torre venne edificata nel 1527 ed è opera di un progetto di Giovanni da Udine, che come si potrà notare fu ispirato da Piazza San Marco a Venezia, come anche si capisce dai due mori che sovrastano la torre (un tempo in legno e oggi in rame). Piazza San Giacomo, rappresenta anch’essa il cuore cittadino assieme a via Mercatovecchio.

L’architettura religiosa arricchisce la città con interessanti edifici. Il Duomo, con le sue trecentesche forme gotiche, è dedicato a Santa Maria Maggiore, ma l’interno è barocco. Alcuni altari nella navata destra sono adornati con dipinti del Tiepolo, nella quarta cappella, vi troviamo un Ascensione di Cristo e alcuni affreschi sempre del pittore veneziano. A costui si devono anche gli affreschi dell’Oratorio della Purità in piazza Duomo. Per entrare nell’oratorio, chiedere il permesso al sacrestano del Duomo (ma non la domenica), oppure provare a suonare il campanello (solo mattino). Si ammirino anche i due organi della cattedrale, dipinti dal Pordenone nel 1528, e i due grandi sepolcri alle estremità. Si visitino anche il Museo del Duomo, la cappella di San Nicolò e il Battistero. La Basilica Santuario della Madonna delle Grazie è anch’essa una delle più importanti chiese di Udine, con la facciata neoclassica e con all’interno alcuni dipinti attribuiti al Tintoretto. Dietro l’angolo su Piazza Duomo si trova il Palazzo dei Provveditori Veneti, progettato da Andrea Palladio (ma la costruzione ha avuto inizio, dopo la sua morte nel 1581, l’edificio fu terminato nel 1596). Oggi ospita il Museo Archeologico Nazionale. La cupola del Tempio Ossario in Piazzale XXVI luglio, ricorda anche dall’alto che qui esiste la più vasta cripta sotterranea delle chiese d’Italia, che porta segnata i 25.000 caduti che qui riposano.

La più grande collezione ad Udine di opere del Tiepolo è situata nel Palazzo Patriarcale-Arcivescovile, appena a nord del Duomo, in Piazza Patriarcato. Costruito nel corso del XVI secolo, dai patriarchi di Aquileia, ospita la bella biblioteca del Museo Diocesiano, intarsiata in legno e suddivisa in diverse sale, alcune delle quale affrescate sempre dal Tiepolo. Si ammirino in particolare i dipinti della Galleria degli Ospiti, un tesoro nazionale. La Galleria Tiepolo, rende onore più di ogni altra al grande artista, custodendovi le sue più belle opere. Un altro museo della città merita una visita, il Museo d’Arte Moderna, situato sul lato opposto della città, su Piazza Diacono.
Sono molti gli itinerari turistici da organizzare ad Udine, in città e nei dintorni. Sopra vi abbiamo voluto indicare i percorsi che non devono essere assolutamente da mancare. Nei dintorni, oltretutto continua lo scenario storico e naturalistico con le località di Pagnacco e il Museo della Cultura Contadina, la località di Fagagna con le rovine del castello del X secolo posto in una bella collina panoramica, e con l’oasi avifaunistica dei Quadris. Poco più a nord, a circa 20 km, si arriva alla ad un grande itinerario che consigliamo a tutti: la Strada dei castelli e del prosciutto, con la località di San Daniele proprio a due passi. Le storiche Gemona e Venzona sono anch’esse vicine, se ne consiglia la visita.

Share Button