Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Emilia Romagna»Bologna

Bologna

Bologna

.
Fondata dagli etruschi col nome di Felsina, conosciuta come metropoli romana col nome di Bononia, divenuta in seguito libero Comune e poi città del papato, Bologna presenta una varietà di aspetti che la rendono unica.

Bologna è il capoluogo dell’ Emilia Romagna e passaggio obbligato fra il nord e il sud della penisola. Centro etrusco, poi gallico, fu colonia e municipio romano.
Durante il Medioevo la città si eresse in libero comune che raggiunse l’apice della sua potenza nel 1249 con la vittoriosa battaglia della Fossalta dove cadde prigioniero Re Enzo, figlio dell’Imperatore Federico II.

Fra le sue mura nel sec. XI sorse la prima Università del mondo. Dopo l’alternarsi di varie Signorie nel secolo XVI entrò definitivamente nell’orbita dello Stato Pontificio, mantenendo però le proprie antiche magistrature, prima fra tutte il senato, e un proprio ambasciatore a Roma.

Nel suggestivo centro storico, uno dei meglio conservati d’Europa, si elevano antichi palazzi e chiese, ricchi di opere d’arte che testimoniano la rilevanza culturale che Bologna ebbe nel corso dei secoli.

Uno fra i più moderni Quartieri Fieristici, un efficiente Palazzo dei Congressi, strutture ricettive al passo con i tempi fungono da corona ad una ricca messe di aziende industriali di primaria importanza nel settore della meccanica e della trasformazione agro-alimentare.
Una passeggiata lungo i circa 40 chilometri di portici che ne decorano le vie permette di cogliere aspetti di vita ricca di umori, di seguire itinerari di shopping in prestigiose boutiques o presso piccoli o grandi mercati, anche alimentari, di far conoscenza con una realtà multiforme, culturalmente ed economicamente.

La costruzione di Piazza Maggiore iniziò nel 1200, quando i bolognesi sentirono l’ esigenza di avere un  ampio spazio da adibire a mercato. L’ area era occupata da molti edifici che il Comune dovette acquistare e poi abbattere.

Solo nel Quattrocento la piazza raggiunse la sua forma attuale, con il contorno degli edifici che tutt’ ora la circondano: il palazzo dei Notai, iniziato nel 1384 e finito nel 1422; il Palazzo del Comune o d’Accursio, iniziato nel 1290, fu ampliato dopo l’ incendio del 1425 dall’ architetto bolognese Fioravante Fioravanti, che completò il fronte verso la piazza; il Palazzo del Podestà, iniziato nel 1201, ma sottoposto a profonda ristrutturazione nel 1484 con ricostruzione della facciata su disegno di Aristotele Fioravanti; il portico dei Banchi, dove operavano cambiavalute e banchieri, ultimato nel 1412, poi ricostruito tra il 1562 e il 1568 su progetto del Vignola; la

la Basilica di San Petronio, i cui lavori su progetto dell’ architetto Antonio di Vincenzo iniziarono dalla facciata nel 1390 e giunsero al presbiterio nel 1479.

L’ atto di nascita della basilica di San Petronio risale a un decreto del 1388, i lavori iniziarono pero’ due anni dopo. Il progetto era quello di una grande basilica gotica.

Famosissime sono le torri di Bologna. La Torre degli Asinelli, che fu costruita tra il 1109 e il 1119 dalla omonima famiglia. Oggi è alta 97,6 metri. Più volte colpita da fulmini, terremoti e incendi, poggia tuttora sulle sue solide basi di selenite. L’altra, Torre Garisenda è caratteristicamente pendente a causa di un cedimento del terreno.

Bologna e’ questo e molto altro come i famosi colli così suggestivi, la mortadella di Tamburini e i cioccolatini di Majani… E’ vita, è giovani, musica, vino, locali, alberghi… Bologna è intensa e meravigliosa, calda e accogliente e i bolognesi sono uno spasso!

Share Button