Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Enogastronomia Basilicata

Enogastronomia Basilicata

Mozzarella Lucana

In Basilicata la mozzarella, prodotta tutto l’anno a livello regionale con il latte di vacca al pascolo o a stabulazione fissa, si presenta di forma sferoidale a pasta elastica, sfogliabile, di colore bianco, sapore dolce, peso tra i 150 ed i 200 g. Il prodotto è confezionato in carta pergamenata ed immerso nel liquido di governo. Alla produzione della mozzarella classica in Basilicata si aggiungono altre due composizioni: la mozzarella lavorata a treccia o a nodo. Ma non basta: presso alcuni caseifici è prodotta un’altra variante, il treccione. Questo formaggio a pasta filata, ottenuto con gli stessi metodi della mozzarella, è una treccia dalle dimensioni (circa un metro di lunghezza) avvolta su se stessa e che si presenta con una pasta dura e fibrosa, molto ricercata dai buongustai. Viene venduta a tranci.

Aglianico del Vulture

L’Aglianico del Vulture è un vino DOC del vitigno Aglianico, la cui produzione è consentita nella zona del Vulture, in provincia di Potenza . Con oltre 1500 ettari di superficie iscritta all’Albo dei vigneti e dei vini DOC, è annoverato tra i più grandi vini rossi d’Italia. Le aziende del settore nel territorio del Vulture sono circa quaranta e producono, annualmente, circa due milioni e mezzo di bottiglie. Da alcuni è definito ilBarolo del Sud, date varie caratteristiche in comune con il vitigno piemontese. Nell’edizione Vinitaly del 2010, ha ricevuto undici gran menzioni ed una medaglia d’oro. Nell’agosto 2010 la tipologia “Superiore” è divenuta DOCG. Il 24 marzo 2012, Poste Italiane ha emesso francobolli raffiguranti i vini di 15 Regioni d’Italia, tra questi uno è dedicato all’Aglianico del Vulture.

Marroncino di Melfi

Si tratta di una castagna coltivata sul territorio del Vulture, nelle zone di Melfi, è una castagna molto adatta ad essere consumata fresca, quindi molto ricercata per la produzione dei marrons-glacés. E’ una castagna di grossa pezzatura, di forma tondeggiante è di colore marrone lucido con striature evidenti. La loro raccolta avviene nei mesi di settembre ed ottobre.

Peperoni secchi

I peperoni secchi venivano preparati infilzando dei peperoni dolci con l’aiuto di un ago in un filo, come per confezionare una collana, e venivano appesi ai muri esterni delle case per farli essiccare per bene.