Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Basilicata»Potenza»Lagonegro

Lagonegro

Lagonegro

Lagonegro è un pittoresco centro situato sul versante occidentale del Sirino, immerso nel verde, in territorio ricco di acque sorgenti. Il borgo fu incrementato dai monaci bizantini del IX e X secolo in una posizione strategica all’incrocio di importanti strade. Alla metà del Cinquecento, liberatosi dei feudatari, entrò nel demanio regio, fra le terre direttamente amministrate dalla corona, e potè farsi conoscere per le sue manifatture tessili e per la produzione di orologi da torre.

Nella parte medievale, detta ‘Castello’, situata su di una rupe, le vie si snodano con tracciati elicoidali, tagliati da scalinate e passaggi di raccordo. Vi si distingue la chiesa di San Nicola, del IX-X secolo, rifatta più volte, con tele del XVII secolo e sculture di Altobello Persio (XVI secolo). Secondo una tradizione locale vi sarebbe sepolta Lisa del Giocondo, la “Monna Lisa” di Leonardo, morta a Lagonegro nel 1506.

Nella parte nuova del paese, detta ‘Piano’, si trova la chiesa parrocchiale della Trinità, ristrutturata una prima volta nell’Ottocento e quindi nel Novecento, con una tela della Trinità e dipinti nella volta e nella cupola di Antonio Cascini (XIX secolo). Fra le altre chiese si ricordano quella di Sant’Anna (1665) e quella del Rosario, con un enorme affresco del Giudizio Universale, dipinto da Antonio Cascini nel 1824.

A sudovest dell’abitato, tra i boschi, il monastero di Santa Maria degli Angeli, interamente restaurato, assunse questa titolazione quando i Benedettini si sostituirono ai monaci basiliani, che vi erano giunti nel IX secolo. Dopo le soppressioni del 1866 il complesso passò ai Cappuccini, ma fu abbandonato nel 1934. Nella chiesa si conservano una pala d’altare del XVII secolo del cosiddetto Maestro di Moliterno e una tela attribuita a Mattia Preti.

Un’escursione consigliata è quella al lago Laudemio (1525 m), sulle pendici del monte del Papa (2005 m), nel massiccio del Sirino. Si tratta del più meridionale fra i laghi europei di origine glaciale. La zona è stata dichiarata Riserva naturale regionale, per salvaguardare fauna e flora.

Share Button