Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Eventi Italia,Eventi Lazio»Alma Tadema, storia e mito a Roma

Alma Tadema, storia e mito a Roma

Dal 16 febbraio il Chiostro del Bramante a Roma ospita cinquanta opere del collezionista messicano Juan Antonio Pérez Simòn raccolte nella mostra “Alma-Tadema e i pittori dell’800 inglese. Collezione Pérez Simòn” a cura di Véronique Gerard-Powell. La mostra, visibile fino al 5 giugno, è un progetto di Culturespaces realizzato con il patrocinio di Roma Capitale, prodotta e organizzata da Dart – Chiostro del Bramante e Arthemisia Group. Dopo la tappa romana l’esposizione sbarca al Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid.

Il percorso espositivo racconta il mondo creato dai padri dell’Aesthetic Movement, accomunati da tendenze simili, ma ognuno con il suo personalissimo stile: da Millais e Rossetti, i padri preraffaelliti, insieme al poco più giovane Burnes Jones, fino al genio di sir Lawrence Alma Tadema e le sue tele dedicate al mondo della Grecia e della Roma Imperiale; ma anche i lavori di sir Frederic Leighton, mitologia e introspezione profonda, come nella Antigone; e ancora John William Waterhouse, capace di unire lo stile preraffaellita con l’impressionismo.

Sono tele, quelle in mostra, che ruotano intorno alla mitologia, come la Crenaia, la ninfa del torrente Dargle di Leighton, al Medioevo e ai drammi shakespeariani, ma anche a scene di apparente quotidianità che si trasformano in quadri enigmatici, come Una nube passa di Arthur Hughes fino all’apoteosi della storia antica che diviene leggenda, come nel capolavoro di Alma Tadema Le rose di Eliogabalo.

Al centro delle opere esposte c’è sempre la donna: muse, modelle, femmes fatales, eroine d’amore, streghe, incantatrici, principesse; l’essere angelicato che può diventare demonio, la salvezza che può diventare tentazione. La donna, liberata dalla vita quotidiana, diventa corpo voluttuoso, denudato e protagonista dell’Aesthetic Movement.

Leave your comment

Your Name: (required)

E-Mail: (required)

Website: (not required)

Authorization code from image: (required)


Message: (required)

Send comment