Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Archive for luglio 2013

Archive for luglio 2013

Giardino Storico di Villa Revoltella di Trieste

Si trova nei pressi del Ferdinandeo e del Bosco Farneto, nel rione di Rozzol-Chiadino, decentrato ed in alto rispetto al centro città, in una zona molto verde: il bosco occupa un’area enorme della città, scendendo in basso fino al quartiere di San Giovanni.
Il Parco di Villa Revoltella è pubblico: praticamente tutto in pendenza, vi si accede attraverso una bella cancellata in ferro, proprio accanto alla chiesetta in pietra carsica opera di un architetto portoghese, Kranner. Nel parco di trovano anche un laghetto, una casa parrocchiale, le scuderie, uno chalet costruito nel 1860 in modo da armonizzarsi alla perfezione con l’ambiente naturale che lo circonda, serre in vetro e ghisa. Read more

Teatro Romano di Trieste

Si trova alla base del colle di San Giusto, poco dietro Piazza Unità d’Italia, lungo la trafficata Via del Teatro Romano. Costruito per volere dell’imperatore Traiano tra il I e II secolo quasi interamente in pietra, tranne il palcoscenico e la parte alta che sono andate distrutte in quanto si pensa fossero in legno. Le statue che ne arricchivano la bellezza sono oggi conservate al Museo Civico di Trieste. In epoca romana (quando il mare arrivava proprio là sotto, mentre adesso si trova ad almeno 7-800 metri) poteva ospitare fino a 6.000 spettatori, mentre oggi viene talvolta utilizzato per spettacoli teatrali estivi, ma con capienza fortemente ridotta a causa delle condizioni del teatro, che ovviamente non è più integro. Read more

Faro della Vittoria di Trieste

Sostituisce dal 1927, anno della sua inaugurazione, il vecchio faro che si trova alla fine del porto turistico, la Sacchetta. Fu costruito sui resti di un bastione austriaco ottocentesco: si trova in alto sul livello del mare, lungo Strada del Friuli, fuori dal centro città ma raggiungibile in autobus. Oltre alla funzione di faro, è un monumento ai marinai caduti nella Prima Guerra Mondiale: è alto ben 70 metri e rivestito esternamente con blocchi di pietra bianca locale ed istriana, sulla sua sommità si trova la bellissima statua in rame della Vittoria Alata. Read more

Canal Grande di Trieste

Percorrendo le Rive, il lungomare triestino che parte dalla stazione ferroviaria e attraversa tutta la parte di centro che dà sul mare fino alla ex stazione di Campo Marzio (situata davanti al porto turistico, chiamato Sacchetta), si incontra un canale navigabile, più o meno a metà tra la stazione centrale e piazza Unità. Realizzato a metà del ‘700, inizialmente era più lungo, mentre adesso si interrompe prima di arrivare alla Chiesa di Sant’Antonio Nuovo ed all’omonima piazza, nata appunto con l’interramento dell’ultima parte del canale nel 1934. Sotto la piazza attuale è stata interrata una piccola nave da guerra che era stata abbandonata alla fine del canale alla fine della Prima Guerra Mondiale. Read more

Molo Audace

La piazza è stupenda di giorno ma lo è ancor di più di notte, e non potete perdervi la vista degli edifici illuminati dalla sommità del molo audace, una vera e propria passeggiata di 246 metri che parte da un lato di piazza Unità e da cui si ha una stupenda visione non solo sulla piazza ma su tutto golfo dal livello dell’acqua, oltre che su tutta la città che sale dietro al centro, e sul Carso. Vi sorprenderà vedere quante persone popolano questo molo in una giornata di sole: a leggere, studiare, mangiare, suonare, correre o semplicemente respirare l’aria salmastra in questa propaggine di terra che arriva in mezzo al mare, dove anche i rumori del traffico si attenuano e sembra di essere fuori dalla città. Read more

Roseto Parco Galvani - MIRA di Pordenone

Il roseto Parco Galvani “Museo Itinerario della Rosa Antica” (MIRA) nasce nell’omonimo parco di Pordenone nel novembre 2010 con l’obiettivo di riqualificare l’area del lago e offrire una meritevole cornice al nuovo edificio di PARCO Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Pordenone “Armando Pizzinato”.
L’altra finalità del roseto è estendere l’amore per la rosa e la sua coltivazione ad un vasto pubblico creando una collaborazione tra i visitatori di PARCO e del roseto. Read more

Museo Civico di Storia Naturale di Pordenone

Il Museo Civico di Storia Naturale di Pordenone ha sede nel cinquecentesco Palazzo Amalteo. Comprende significative collezioni naturalistiche d’interesse locale e nazionale. Qui si può ammirare la raccolta di minerali (oltre 10.000 campioni) e di fossili; la famosa collezione ottocentesca di uccelli; la collezione di insetti; la sala dei diorami con le ricostruzioni di habitat e ambienti locali, la saletta del Theatrum Naturae, la camera delle meraviglie e delle curiosità naturali del XVI e XVII secolo (tra le quali il vitello a due teste, il pollo a tre zampe, il corno dell’unicorno) . Read more

Museo Civico D'arte di Pordenone

Il museo civico d’arte di Pordenone conserva sculture lignee, dipinti su tavola e su tela, disegni, affreschi, mobili, oggetti di oreficeria e di ceramica, realizzati dal Medioevo ai giorni nostri. La pinacoteca, originata dal lascito del pittore Michelangelo Grigoletti (XIX sec.), espone opere legate in particolare alla produzione veneto-friulana, tra cui quelle del Pordenone (sec, XVI) e dello stesso Grigoletti. Di particolare rilievo la sezione di scultura lignea con la raccolta dei prodotti dell’arte plastica veneto-friulana dal XII al XVII secolo e il Tesoro del Duomo, con la cospicua serie di reliquiari antichi, veri capolavori dell’oreficeria gotica e rinascimentale. Read more

Museo Archeologico del Friuli occidentale di Pordenone

Il museo archeologico del Friuli occidentale, allestito presso il Castello di Torre, circa 3 km a nord del centro di Pordenone, documenta, attraverso un’esposizione ricca di ricostruzioni, ambientazioni, pannelli illustrativi e video, che si snoda in una ventina di sale, i numerosi ed importanti siti archeologici dell’alta pianura pordenonese occidentale, dalla Preistoria (40.000 anni fa) fino al Rinascimento; i luoghi preistorici più antichi, i siti Neolitici e dell’età del Rame, le strutture dei castellieri dell’Età del Ferro, i preziosi manufatti della Villa Romana di Torre, le testimonianze necropolari dell’epoca tardoromana e altomedioevale, le ceramiche quattrocentesche. Read more

Duomo di Pordenone

Il duomo di san Marco fu costruito a partire dalla seconda metà del XIII secolo in stile romanico-gotico sui resti di una precedente costruzione. La parte che è rimasta più fedele all’originale si può vedere nell’abside trecentesco, nel tiburio e nel campanile, completato nel 1347 in forme romanico-gotiche, anche se la cuspide è seicentesca, portando così l’altezza complessiva a quasi 79 m. Il campanile è in mattoni a vista, con eleganti trifore ed archetti pensili in cotto. Read more

Pages:« Prev1234567891011Next »