Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Archive for luglio 2013

Archive for luglio 2013

Giardini Ricasoli di Udine

In pieno centro storico a Udine esiste una vera e propria oasi verde dove rilassarsi per qualche minuto, sostare durante la pausa pranzo per mangiare un boccone o leggere un libro, passeggiare in un momento di relax. Sono i Giardini pubblici Ricasoli, situati di fronte al Palazzo Arcivescovile in Piazza Patriarcato.
Il giardino è circondato dalla roggia e presenta una forma abbastanza irregolare, visto che sorge su un terreno in leggera pendenza (probabile residuo di un originario castelliere ma anche degli scavi realizzati per realizzare la roggia). Read more

Palazzo d'oro di Udine

Le foglie d’oro su fondo turchese e le colonnine ioniche colorate di rosso pompeiano e d’oro sono soltanto alcuni dei decori che riportano all’atmosfera della Sezession viennese e che sono state riportate agli antichi splendori dal restauro che recentemente ha interessato questo bel palazzo di via Manin, via di accesso al centro storico arrivando da est.

Il palazzo, attualmente sede della Fondazione Crup che ha anche curato il restauro dell’edificio (insieme a quelli attigui Gori-Pividori e Braida-Caratti), è stato realizzato dall’allora giovane architetto Ettore Ghiberti, laureato al Politecnico di Milano e in quegli anni direttore dell’Ufficio tecnico del Comune di Rovereto, a quel tempo terra dell’Impero Austro-Ungarico. Read more

I due mori della Torre dell'Orologio di Udine

Uno dei simboli più conosciuti della città di Udine e del suo centro storico è quello rappresentato dai due mori che battono le ore, collocati sulla Torre dell’Orologio di Piazza Libertà. Gli “Huomini delle Ore”, che ancora oggi battono le ore su una campana posta tra loro, sono stati creati dallo scultore Vincenzo Luccardi nel 1850 . Si chiamano “mori” soltanto dal Settecento: in precedenza quello a sinistra era detto “italiano” e quello a destra “tedesco”, perché riprendevano il modo antico di contare le ore: l’orologio diviso in ventiquattro parti era la misurazione del tempo definita “italica”, distinta da quello “tedesca” che prevedeva invece la suddivisione in dodici ore. Read more

Monumento alla Resistenza di Udine

Dopo aver ricevuto la Medaglia d’oro al valor militare per la guerra di liberazione, la città di Udine decide di costruire un monumento che ricordasse la Resistenza. Il luogo scelto fu piazzale XXVI Luglio, su cui già insiste il Tempio Ossario, che ricorda i caduti della Grande Guerra.
Gli architetti Gino Valle, Federico Marconi, lo scultore Dino Basaldella e il designer Sandro Conti vinsero il concorso nazionale indetto nel 1958 con il progetto “Farra”. Read more

I Civici Musei e le Gallerie di Storia ed Arte di Udine

Inaugurata nel 1906, la Pinacoteca si è formata in seguito alla confisca da parte dello Stato del patrimonio delle congregazioni religiose cittadine, arricchendosi poi nel corso degli anni grazie a lasciti e donazioni, oltre che agli acquisti.
La galleria si snoda lungo 13 sale: dalla pittura del Trecento alla metà del 1800, le opere di Vitale Da Bologna, Domenico da Tolmezzo, Vittore Carpaccio, Il Pordenone, Pomponio Amalteo, Antonio Carneo e molti altri artisti veneti e friulani mostrano uno spaccato della storia e dell’arte friulana e in particolare udinese. Si segnalano dipinti di Caravaggio e Carpaccio, oltre ad alcune straordinarie opere del Tiepolo.

Gallerie del Progetto di Udine

L’architettura e il design del Friuli hanno trovato casa alle Gallerie del Progetto. Sede distaccata della Galleria d’Arte Moderna di Udine, questo spazio espositivo si trova a Palazzo Morpurgo, in pieno centro storico.
Qui sono conservati gli archivi di disegni originali dei principali architetti friulani del Novecento: da Raimondo D’Aronco a Pietro Zanini ed Emilio Mattioni, oltre ai rendering relativi al design, come la donazione dell’archivio Elettrolux Zanussi. Vengono realizzate molte mostre a tema. Read more

Galleria fotografica Tina Modotti di Udine

Da mercato del pesce (fino agli anni ’90) a galleria fotografica, che nel 2009 è stata dedicata alla celebre fotografa Tina Modotti, nata a Udine.
La galleria è ospitata in uno storico edificio liberty, la cui prima notizia risale al 1691, quando Antonio Someda lo acquistò dalla Confraternita del SS. Sacramento. Nel 1796 la casa venne venduta alla famiglia Tomadini. Nel 1925, quando furono abbattute alcune case di via Valvason, l’ingegnere comunale Davide Badini (che aveva collaborato anche con D’Aronco ai disegni del Municipio di Udine) eseguì lavori che modificarono anche l’edificio, che al piano terra fu destinato a pescheria, secondo lo stile del rinascimento toscano. Read more

Pozzo di Piazza Matteotti di Udine

A Udine le cisterne pubbliche e private era molte. La più conosciuta si trova a fianco della chiesa di San Giacomo e viene chiamata, da quando fu costruita nel XV secolo, “Lanterna di Diogene”, per la sua forma particolare. Presenta infatti la tradizionale forma a base ottagonale tipica della vera da pozzo, ma su di essa sono state realizzate quattro colonnine sormontate da una lastra (anch’essa ottagonale) su cui poggia una quinta colonnina su cui, a sua volta, poggia un capitello. Sulla superficie presenta stemmi e motivi decorativi.

Castello di Udine

Il Castello è il luogo più conosciuto del capoluogo friulano, nonché uno dei più amati dagli udinesi. Sorge sul colle, al centro della città e attualmente è la sede dei Civici Musei. Ma “in Castello” non si va soltanto per visitare il museo. Luogo ideale per una passeggiata in una domenica mattina di sole, diventa molto suggestivo dopo una nevicata. Dal piazzale sul colle nelle belle giornate si ammirano le montagne dell’arco delle Alpi orientali. Read more

Casa Cavazzini di Udine

Dal 2012 è diventata la nuova sede della Galleria d’Arte Moderna di Udine ovvero un vero e proprio museo nel museo. Sì, perché questo edificio non sarà mai soltanto un contenitore di opere d’arte. La splendida ristrutturazione, realizzata su progetto di Gae Aulenti e terminata nel 2010, ha infatti riportato alla luce preziosi reperti e affreschi che sono stati valorizzati da un’abile opera di restauro e che i visitatori della galleria potranno ammirare durante la loro visita al museo. Read more

Pages:« Prev1234567891011Next »