Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Percorsi Turistici di Genova»Percorrendo il centro storico di Genova

Percorrendo il centro storico di Genova

Sarebbe bello un giorno poter visitare Genova e conoscerne davvero il cuore e la storia…

Basta qualche ora di tempo per conoscere la zona che da P.zza De Ferrari arriva al Porto Antico, facendo qualche deviazione qua e là…

Partendo da P.zza De Ferrari, si potrebbe scendere per Vico San Matteo e perdere una mezz’oretta per visitare l’affascinante Abbazia di San Matteo, Chiesa della Famiglia Doria, fondata nel 1125.

Ritornando poi in Piazza De Ferrari, la più conosciuta della nostra città, ci si avvia verso P.zza Matteotti dove si trova un ‘altra importante e splendida Chiesa genovese, quella del Gesù, monumento che, architettonicamente ed artisticamente, testimonia l’importante presenza dei gesuiti a Genova.

Pochi passi più in là,  si staglia maestoso e imponente il Palazzo Ducale: ha una storia complessa da sempre legata alla vita della città. E’ stato residenza dei Dogi della Repubblica di Genova.
La costruzione del Palazzo venne  avviata in un momento fortunato della storia politica della Repubblica: dopo la vittoria della Meloria contro i Pisani (1284) e quella di Curzola contro i Veneziani (1298), quando Genova aveva affermato progressivamente la propria potenza economica in tutto il Mediterraneo.

Terminata la visita del Palazzo Ducale alla destra dell’entrata principale inizia Via San Lorenzo.
Questa antica strada genovese ha subito da pochi anni  una serie di importanti lavori che hanno comportato la chiusura della strada alle auto e la pulizia delle facciate dei palazzi. Affinchè potessero tornare al loro antico splendore.

Poco dopo la metà, sulla destra si apre Piazza San Lorenzo, dove si trova l’entrata principale della Cattedrale di Genova.

Splendido esempio di architettura romanico-gotica, San Lorenzo presenta una facciata a lastre orizzontali in marmo bianco e pietra nera. Fu consacrata nel 1118 sostituendo nel ruolo di Cattedrale la precedente Chiesa di San Siro.
La facciata è circondata da due torri campanarie di cui solo una fu completata con un campanile, mentre la seconda fu semplicemente chiusa da una loggetta.
La scalinata da cui si accede al portale principale è completata da due leoni posti ai due lati nell’ottocento.

Al termine della strada ci troveremo in P.zza della Raibetta, immediatamente dietro il Porto Antico, ma vale la pena allungare di qualche passo di per ammirare  il medievale Palazzo San Giorgio:  belisimo e imponente. Oggi sede dell’Autorità portuale di Genova.

Ed eccoci arrivati: l’area del Porto Antico di Genova, che sorge sui vecchi moli  del più antico e glorioso porto d’Italia e del Mediterraneo.
Ristrutturato in occasione delle Celebrazioni Colombiane nel 1992 ha regalato a Genova quel valore aggiunto che da tanto le mancava.