Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Viaggi a tema - famiglie con bimbi»Un week-end a Genova
Genova vista dall'alto

Un week-end a Genova

Per chi non sapesse dove portare i propri figli, noi di Italyzone consigliamo di trascorrere un week-end a Genova, città d’arte e metropoli affacciata sul mare, cresciuta attorno al porto, un’insenatura naturale da sempre luogo di fiorenti traffici e scambi commerciali. Il suo cuore antico, il centro storico medievale più grande d’Europa, è attraversato da un fitto reticolo di vicoli dove si coglie l’anima multiculturale che da sempre caratterizza la storia della città.
Tra botteghe, trattorie e negozi caratteristici, si scorge il nobile passato di Genova la Superba fatto di dimore cinquecentesche, edicole votive barocche, chiese di pregio affacciate su piccole piazze. Imperdibile una visita ai Palazzi dei Rolli, sontuose dimore che restituiscono un po’ dell’atmosfera che si respirava a Genova tra il ‘500 e il ‘600.

La modernità è a pochi passi, nei luoghi restituiti a cittadini e turisti da restauri e grandi rinnovamenti urbanistici. L’Expo con l’Acquario, via San Lorenzo, Palazzo Ducale, la splendida via Garibaldi ricca di musei. Il fascino della città si ritrova anche nelle delegazioni da Nervi a Voltri, comuni autonomi fino agli anni ’20, dove si scoprono ville circondate da parchi ottocenteschi, suggestive passeggiate a mare, piccoli e grandi musei.

I piccoli borghi e i grandi centri che si affacciano sul Golfo Paradiso, con un fronte marino conosciuto in tutto il mondo per la sua straordinaria bellezza, sono intense e multiformi macchie di colore aggrappate alle scogliere. Le case dei pescatori, con le loro facciate strette, alte e coloratissime, rendono unico il paesaggio costiero, un’alternanza di piccole spiagge e scogli ricoperti di alberi e macchia mediterranea. Nelle località affacciate sul litorale si conserva una grande tradizione marinara che si concentra soprattutto a Camogli: nel suo caratteristico porticciolo numerosi gozzi con le reti distese al sole, nel suo centro il museo marinaro.Un week-end a Genova

Genova è la meta ideale per un week-end con i propri figli, infatti l‘Acquario e la Città dei Bambini, due delle attrazioni dell’Acquario Village, offrono la possibilità di trascorrere qualche ora piacevole con i nostri piccoli e se avete più di un giorno a disposizione è anche possibile assaggiare una piccola parte di quello che offre Genova.

Il nostro consiglio è di dedicare alla visita almeno 2 giorni, privilegiando gli alberghi in centro, visto che vi si trovano la maggior parte delle attrazioni turistiche. Ma vediamo che cosa poter fare con i nostri bambini se si ha disposizione una giornata intera.

Quasi tutte le attrazioni sono nell’area expo ed un piccolo problema potrebbe essere quello di parcheggiare l’auto, in zona non esistono parcheggi liberi ma l’Acquario ha una convenzione per i suoi visitatori, per cui vi consigliamo di cominciare l’itinerario proprio da lì, così non dovreste avere problemi di parcheggio.

Da vedere assolutamente:

L’Acquario di Genova, il più grande acquario italiano e il quarto d’Europa, una visita che appassiona i bambini, specialmente rimangono incantati davanti alla vasca di Nemo e dei suoi amici, complice il film, e le specie marine che si possono ammirare sono moltissime tra le quali delfini, pinguini e squali, assolutamente da non perdere se avete in programma una visita nel capoluogo ligure.

Il Bigo, il nome viene dalla gru di bordo delle vecchie navi mercantili, è un ascensore panoramico dal quale si gode una vista spettacolare sulla città.

Galata Museo, il museo del mare di Genova, con la riproduzione di una galea genovese nelle dimensioni originali e la riproduzione del ponte di comando di una nave, con tanto di timone e simulatore di navigazione, si può provare il brivido di navigare ed attraccare ad una banchina nel porto; attraccato vicino al Galata c’è il sommergibile Nazario Sauro, un vero sottomarino costruito attorno al 1980 e visitabile.

La Città dei Bambini per le famiglie è un appuntamento irrinunciabile. All’ingresso verrete accolti da un’operatrice che vi spiegherà come si svolgono le attività all’interno delle aree gioco, che si possono riassumere così: ci sono diverse aree suddivise per fasce d’età, i bimbi più piccoli possono fruire di quelle riservate ai bambini più grandi ma non viceversa. La prima sala è quella dei bambini fino agli 8 anni, dove è stato ricostruito un cantiere con gru, carrucole e mattoni di gommapiuma, alla sinistra l’area per i bimbi più piccoli, fino ai 3 anni, che assomiglia ad un piccolo bosco con una casetta dove scatenarsi; divertenti anche i giochi con l’acqua, vi consigliamo di portarvi un cambio perché, nonostante la struttura metta a disposizione dei grembiulini plastificati, i bambini sono bravissimi a bagnarsi; ma non vogliamo aggiungere altro e lasciarvi scoprire assieme ai vostri piccoli tutte le cose che sono presenti in questa bellissima ludoteca. La visita dura circa un paio d’ore, dipende dalla resistenza dei vostri figli, terminata la quale potrete rilassarvi con un libro alla biblioteca De Amicis (al piano superiore, ingresso gratuito) specializzata in libri per l’infanzia che mette a disposizione un’area relax con cuscini e moquette per le letture con i più piccoli ed una sezione di fumetti che i bimbi di una volta apprezzeranno molto.

Il Galeone Neptune, è stato costruito nel 1986 come set del film di Roman Polansky “Pirati”. Il galeone è perfettamente funzionante e regolarmente immatricolato, anche se finite le riprese del film non si è mai spostato dal molo.

 

Leave your comment

Your Name: (required)

E-Mail: (required)

Website: (not required)

Authorization code from image: (required)


Message: (required)

Send comment