Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Viaggi a tema - Viaggi in moto»Mototurismo nella splendida costa del Cilento
Costa del Cilento

Mototurismo nella splendida costa del Cilento

Terra antichissima, il Cilento è un autentico scrigno di tesori. Grazie a questo lo staff di Italyzone ha creato per voi l’itinerario Mototurismo nella splendida costa del Cilento da percorrere in sella al proprio bolide! Sistema territoriale molto complesso, questo comprensorio, che costituisce da solo i 2/3 della provincia di Salerno, offre anzitutto al visitatore un centinaio di chilometri di costa, lambita dal mare più limpido della Campania  e caratterizzata da un’alternanza di sabbia finissima, scogliere, promontori e grotte scavate nella roccia.

Ma già a pochissimi chilometri dall’immensa distesa del medio Tirreno, si stagliano le vette di un esteso complesso montuoso, le Dolomiti del Mezzogiorno, con sei vette che superano i 1.700 metri. Lungo i declivi collinari, punteggiati qua e là dagli insediamenti umani, quasi tutti antichissimi, piccoli, talvolta microscopici centri di poche centinaia di abitanti, alcuni arroccati come presepi, altri docilmente adagiati sulle dorsali montuose, sorti quasi tutti all’ombra di antichi manieri, santuari o monasteri, si condensano i cultivar tipici, che forniscono gli ingredienti e la materia prima della “Dieta Mediterranea”.

L’offerta turistica si mostra in sintonia con le caratteristiche del territorio: si va dagli hotel di lusso dei Comuni della Costa ai B&B e alle aziende agrituristiche dell’entroterra.

La costa cilentana comincia da Agropoli e finisce a Sapri, con un’offerta balneare molto varia. Il mare in costiera cilentana si caratterizza infatti per il continuo susseguirsi di tratti di costa raggiungibili soltanto via mare,  intervallati da spiagge sabbiose e di facile accesso. Dal caratteristico borgo di Agropoli, passando per Santa Maria di Castellabate , Ascea , Pioppi , Acciaroli , senza dimenticare la splendida Punta Licosa , uno dei primi parchi marini d’Italia, meta degli escursionisti subacquei e di tutti gli amanti della natura incontaminata del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Fino ad arrivare a Palinuro , la più mondana e famosa località balneare del Cilento, che si contraddistingue per spiagge bellissime e una costa ricca di anfratti e grotte marine, tra le quali la più famosa e visitata è senza dubbio la Grotta Azzurra . Una menzione a parte merita l’entroterra cilentano, in particolare la vastissima zona del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Un ambiente naturale ancora intatto e incontaminato, caratterizzato da alture, fiumi, sentieri.Mototurismo nella splendida costa del Cilento

Ma il Parco Nazionale del Cilento è anche speleologia, con gli splendidi siti delle Grotte di Castelcivita e le Grotte dell’Angelo a Pertosa. Gallerie, cunicoli, immense caverne: un’atmosfera che le rende uniche al mondo, un vero incanto per la bellezza e le forme delle stalattiti e stalagmiti, affascinanti esempi della fantasia e magia della natura. Mare, natura, enogastronomia, ma anche tanta storia e arte. Il Cilento è infatti la sede dei due siti archeologici che, insieme agli scavi di Paestum , costituiscono il fiore all’occhiello della storia della provincia di Salerno: gli scavi archeologici di Velia, con la rinomata Porta Rosa,  e quelli dell’Antica Volcei nel comprensorio di Buccino. Ma le bellezze del Cilento non finiscono qui: la zona cilentana è infatti sede di numerose testimonianze del culto cristiano dei suoi abitanti. La più rinomata e conosciuta nel mondo è senza dubbio la Certosa di San Lorenzo a Padula , il più grande monumento monastico dell’Italia meridionale, dove è possibile visitare, tutto l’anno, non soltanto lo splendido giardino, ma l’immenso e grandioso complesso, con i chiostri, gli altari e gli alloggi dei monaci.

Non poteva essere che Castellabate il punto di partenza di questo viaggio in moto nel Cilento, dalla lunghezza di km 36.6 e dalla massima altezza di 161 m, da il piccolo borgo antico, abbarbicato su un colle prospiciente il mare, divenuto famoso per il film di Bisio, accoglie sempre volentieri gli appassionati del mototurismo. Non può essere che così viste le strade che seguono questa costa, strade strette, tutte curve ideali per le moto con dei panorami mozzafiato che si aprono dietro ad ogni curva.

Lasciata la bella Castellabate il tour in moto si dirige verso sud in direzione di Baia Arena seguendo la SS267. Pochi chilometri e si supera San Nicola a Mare, Agnone, Capitello, Mezzatorre di San Mauro Cilento per arrivare ad Acciaroli. Un vero scrigno colmo di pietre preziose questo borgo di case di pietra in riva a questo stupendo mare, un borgo che unisce la storia alla cultura, alle tradizioni e al turismo grazie alla acque cristalline delle sue spiagge.

Il giro in moto sulle coste del Cilento continua, dopo avere lasciato alle spalle Acciaroli, in direzione di Pioppi, Marina di Casal Velino, Castellamare di Velia e Ascea.

Per chi desidera fermarsi, suggeriamo di proseguire la lettura, attraverso questo articolo di Italyzone dedicato alle Case Vacanza nel Cilento .

Leave your comment

Your Name: (required)

E-Mail: (required)

Website: (not required)

Authorization code from image: (required)


Message: (required)

Send comment