Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Viaggi a tema - Viaggi enogastronomici»Da Norcia a Monteleone di Spoleto
Centro di Norcia

Da Norcia a Monteleone di Spoleto

Ci troviamo in Umbria, in un percorso che ci porta da Norcia a Monteleone di Spoleto. Norcia vale già da sola il viaggio soprattutto quando si parla di gastronomia. Famosa per aver diffuso in tutta Italia la lavorazione del maiale ha nel prosciutto di Norcia il suo prodotto di punta, oggi tutelato da IGP. Questo prosciutto di montagna è lavorato secondo un’antica tradizione artigianale, senza additivi, con salatura a secco e l’aggiunta di pepe e aglio schiacciato.  I tempi della sua stagionatura indicato la tipologia di denominazione: Tipico con una stagionatura di 1 anno, antico con una stagionatura fino a 2 anni. Oltre al prosciutto naturalmente Norcia è nota per il tartufo nero. Il tartufo nero pregiato (Tuber melanosporum) è tutelato da IGP sotto la denominazione Tartufo Nero Pregiato di Norcia e si raccoglie con maggiore abbondanza da dicembre a marzo. A Norcia si tiene anche la Mostra Mercato del Tartufo Nero nell’ultimo weekend di febbraio e nel primo weekend di marzo. Per chi desidera visitare la cittadina, la troverà quasi completamente racchiusa nella sua cinta muraria dotata do 8 porte d’accesso. La via migliore per visitare Norcia è da Porta Romana attraversando il paese lungo Corso Sertorio, fino ad arrivare alla centrale Piazza San Benedetto sono sono presenti i monumenti principali: il Palazzo Comunale, la Basilica di San Benedetto, il Duomo e la Castellina, una rocca a pianta quadrata con bastioni angolari. Se si desidera soggiornare, si può ad esempio scegliere l’Hotel Grotta Azzurra, a pochi passi dalla Piazza Centrale, che offre ospitalità con stile.Da Norcia a Monteleone di Spoleto

Riprendendo il nostro viaggio si spostiamo di circa 30 chilometri e raggiungiamo Castelluccio attraverso la strada provinciale 477, attraversando così lo spettacolare paesaggio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, che si estende per 70 mila ettari tra Marche ed Umbria. Consigliamo di arrivare al centro del Parco al Piano Grande da cui si gode di uno splendido panorama su Norcia. I percorsi per la visita sono numerosi sia a piedi che a cavallo o in mountain bike ma l’attrazione più interessante è forse rappresentata dal Grande Anello dei Sibillini, costituito da un percorso di 120 chilometri percorribili in 9 giorni. Il periodo consigliato per una visita è sicuramente quello primaverile con la fioritura. Il borgo di Castelluccio sorge a 1452 mt. di altitudine ed è celebre dal punto di vista gastronomico per le sue piccole lenticchie.

Ritornati verso la Piana di Norcia, il nostro percorso risale nuovamente in montagna in direzione Agriano e Aventina dove troviamo anche la sede del Santuario di Santa Rita, celebre meta di pellegrinaggio.  Proseguendo poi sulla strada statale raggiungiamo Monteleone di Spoleto, borgo dominato dalla sua Torre dell’Orologio che funge anche come porta d’ingresso al castello medievale. Da visitare in questa località anche la Chiesa di San Francesco.

Leave your comment

Your Name: (required)

E-Mail: (required)

Website: (not required)

Authorization code from image: (required)


Message: (required)

Send comment