Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Enogastronomia Friuliana»Il Prosciutto San Daniele

Il Prosciutto San Daniele

Il prosciutto rappresenta un autentico legame storico-culturale-economico per l’intera Europa continentale, procedendo la sua affermazione produttiva dalla Penisola Iberica all’Italia, alla Francia, a tutta l’Europa centro-occidentale.
In particolare, il Prosciutto di San Daniele (DOP) è il nome di un salume a base di carne suina a Denominazione di origine protetta, prodotto da 30 aziende nel comune di San Daniele del Friuli, in provincia di Udine secondo particolari caratteristiche ben definite.
Il prosciutto di San Daniele si ottiene dalla stagionatura di cosce fresche di suini italiani.
I maiali provengono solo da allevamenti situati in dieci regioni del centro nord (Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Lazio) certificati e autorizzati dall’Istituto di Controllo.
La stagionatura è una tecnica di lavorazione che, grazie al sale marino e a una condizione ambientale ottimale per temperatura/umidità/ventilazione, fa asciugare la carne fresca, la trasforma in prosciutto e ne consente la perfetta conservazione senza l’utilizzo di alcun conservante.
La tecnica di lavorazione tipica di San Daniele del Friuli, ereditata da una tradizione secolare, è stata mantenuta e tramandata dai prosciuttai attraverso le generazioni.
Essenziale è il microclima del luogo dove avviene, che determina il modo con cui si asciuga la carne, in particolare la gradualità, che, insieme al mestiere e alla cura delle persone, porta alla bontà del prosciutto.

Leave your comment

Your Name: (required)

E-Mail: (required)

Website: (not required)

Authorization code from image: (required)


Message: (required)

Send comment