Italyzone su FacebookItalyzone su YouTubeItalyzone su TwitterItalyzone su InstagramRSS Italyzone
Ti trovi qui: Italyzone»Viaggi a tema - famiglie con bimbi»In Trentino, sull'altopiano della Paganella
Lago di Molveno

In Trentino, sull'altopiano della Paganella

Il Trentino fornisce molti spunti e luoghi interessanti da sfruttare quando sia viaggia con i bambini. In questa pagina vi vogliamo suggerire una zona molto interessante e validissima se volete trascorrere momenti di divertimento con bambini da 0 a 18 anni! Parliamo dell itinerario In Trentino, sull’altopiano della Paganella.

L’altopiano è facilmente raggiungibile tramite l’autostrada del Brennero con uscita a San Michele – Mezzocorona; per chi proviene da sud si tratta dell’uscita successiva a quella di Trento Nord.
Usciti dall’autostrada si imbocca la strada per l’altopiano e in meno di mezz’ora si arriva sull’altopiano. In realtà, dopo una prima parte comune, ci sono due strade che salgono sull’altopiano: la prima ci consente di arrivare a Fai della Paganella e da lì ad Andalo e quindi a Molveno. La seconda invece passa da Spormaggiore per arrivare direttamente ad Andalo.

In entrambi i casi, se avete bambini che soffrono il mal d’auto, bisogna essere cauti nel salire perchè una prima parte di entrambe le strade presentano una serie di tornanti, ma superati quelli, il tragitto diventa molto bello e panoramico.

Le possibilità per il divertimento di grandi e piccini sono molteplici, quindi andiamo con ordine, in base alle località:

Spormaggiore: qui è possibile accedere all‘area faunistica dell’Orso (dove sarà possibile conoscere i tre simpatici orsi Cleo, Kora e Bell) e alla fattoria didattica che sorge nel parco. Il percorso è percorribile anche con passeggini al seguito accedendo dalla località in cui si trova il Forte Belfort. All’andata il percorso sarà leggermente in discesa, al ritorno un po’ in salita, ma comunque fattibile. Dal parcheggio all’entrata nel parco ci sono 10 minuti a piedi, all’interno del bosco. Il prezzo intero è di 6 Euro ma per bambini e famiglie esistono molte soluzioni che consentono di risparmiare. Da questo punto di vista naturalmente vi invitiamo a visitare il sito ufficiale del Parco (www.parcofaunistico.tn.it). Vi ricordiamo che vi trovate a circa 700 Mt. di altitudine.In Trentino, sull'altopiano della Paganella

Andalo: è il paese più importante dell’altopiano ed offre un meraviglioso parco giochi, tutto in piano, estremamente bello e sfruttabile per vari motivi. Sono presenti un campo da minigolf, campi da tennis, campo da Basket e da calcetto, prati enormi in cui giocare, un percorso ad anello intorno al lago stagionale di Andalo, un trenino turistico e molto altro ancora. A fianco alle strutture citate c’è poi il palazzo del ghiaccio per chi è amante del pattinaggio. Naturalmente potrete sfruttare le strutture in base al periodo dell’anno in cui andrete in vacanza. Alcune saranno utilizzabili in estate, altre in inverno. Andalo è la località più alta nell’altopiano, vi troverete a circa 1.050 Mt. sul livello del mare.

Molveno: Molveno è il paese più caratteristico dell’altopiano sia per la sua conformazione che per il fatto che è situata in riva all’omonimo lago. Anche Molveno è dotata di un ampia zona dedicata allo svago di grandi e piccini, in più situata in riva al lago, con enormi prati pianeggianti ed una vista meravigliosa del lago e delle Dolomiti del Brenta. I bambini potranno quindi scorrazzare liberamente sui prati ed utilizzare le strutture presenti che vanno dal campo di mini-golf, ai campi da bocce (coperti!) oppure potrete decidere di noleggiare un pedalò o anche una piccola barca a motore per girare il Lago. E’ presente anche una piscina scoperta con giochi d’acqua ed infine potrete decidere di noleggiare una bicicletta per sfruttare i sentieri che costeggiano il Lago o utilizzare il bel campo di Beach Volley o quello di Basket situati sempre in riva al Lago. L’altitudine è di poco meno di 900 Mt.

Consiglio Italyzone
Consiglio di Enrico

Se avete voglia di fare una passeggiata e vedere qualcosa di veramente particolare, dalla riva del Lago prendere la strada che porta alla Valle delle Seghe, una piccola valle laterale che si addentra verso il massiccio del Brenta. Sono solo 10 minuti a piedi quasi completamente in piano. Quando arriverete all’inizio del sentiero che sale poi verso la Baita Ciclamino vi troverete in un ambiente fluviale e boschivo che trasuda acqua da tutte le parti. Avrete cascate d’acqua ovunque ed i vostri bambini si divertiranno sicuramente a schivarle o a finirci dentro … in ogni caso, è davvero bello, provate!

A Molveno tuttavia è anche presente un impianto di risalita che collega il paese con la località Pradel. Si tratta di una bidonvia aperta, con un notevole dislivello che offre un bel panorama e che raggiunge i circa 1.300 mt. del punto di arrivo. Qui è possibile arrivare al Forest Park, un parco avventura situato all’interno del bosco, ben attrezzato con percorsi per grandi e piccini. Se volete maggiori informazioni sul Forest Park, potete visitare il sito ufficiale (www.forestpark.it). Se siete amanti delle passeggiate montane, naturalmente potrete prendere il Pradel come punto di partenza per numerosi sentieri che raggiungono i rifugi presenti sul massiccio del Brenta. Se invece siete un po’ pigri ma vi entusiasma poter salire un po’ più in alto, potete prendere la seggiovia ad un posto che dal Pradel vi porta al Rifugio La Montanara a poco più di 1.500 mt. di altitudine, dove tra l’altro è presente anche un piccolo parco giochi per bambini. Se siete ancora più pigri, potete fermarvi al Pradel dove sono presenti alcuni strutture per mangiare.

Consiglio Italyzone
Consiglio di Enrico

Se invece siete davvero appassionati di camminate montane, potete decidere di non riprendere la bidonvia per ritornare a Molveno e di percorrere un percorso alternativo che vi porta ad Andalo e da qui prendere il bus di linea per Molveno. Il percorso dal Pradel vi porta tra i boschi fino ad Andalo con un dislivello in discesa di circa 300 Mt. ed un tempo di percorrenza di poco più di 1 ora. E’ chiaro che i bambini devono essere camminatori come voi, altrimenti meglio riprendere la bidonvia …

Leave your comment

Your Name: (required)

E-Mail: (required)

Website: (not required)

Authorization code from image: (required)


Message: (required)

Send comment